Lo sapevi che Napoli

lo spaevi che: il detto “quant’ e’ bello parigi” e’ riferito ad una brutta malattia

MA TU VIDE ‘NU POCO QUANT’ È BBELLO PARIGGE! NON E’ AMMIRAZIONE…

Di: Gabriella Cundari

 

La traduzione letterale “Ma guarda un po’ quanto è bello Parigi!” potrebbe ingannare il lettore: il “ma tu vide ‘nu poco = ma guarda un po” è un moto di rabbia o fastidio, equivalente a “Ma guarda un po’ quale brutto guaio!”

Tutto nasce da “parigi”, che non è la capitale francese, ma la lue o sifilide, di cui gli afetti si vergognavano e i Napoletani non nominavano col nome scientifico, ma la nascondevano dietro il nome della città, che è bella almeno quanto per antifrasi è brutta la malattia .

A Napoli si riteneva che sia il mal francese che morbo gallico) fossero stati portati e propagati ( nel 1494 circa) nella città, attraverso il contatto con le prostitute locali, dai soldati francesi al sèguito di Carlo VIII.


I francesi, però ci ricambiano con egual moneta: le mal napolitain, per loro, è quello che e le prostitute partenopee a diffusero tra i soldati carlisti.


lue, sifilide, ma anche vizio, corruzione;dal latino luem ‘imputridimento, decomposizione’;
sifilide dal latino scientifico syphilis, da di Syphilus, nome del protagonista del poemetto latino di G. Fracastoro “Syphilis, sive de morbo gallico” (1530).

Fonte: Raffaele Bracale, (modificato)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.