Primo PianoSerie A

Higuain: “Volevo aiutare il Napoli a crescere. L’odio che ne è derivato è …”

 Higuain parla del suo passato e del suo presente sportivo, dall’arrivo a Napoli alla Juventus, ma anche della malattia della madre

HIGUAIN A TNT SPORTS

Gonzalo Higuaín In un’intervista con TNT Sports, il bomber della Nazionale ha parlato delle sue sofferenze provate quando ha saputo del problema di salute di sua madre: “È stata una cosa terribile. Stavo per smettere di giocare al calcio. Ho scelto di continuare perchè è stata lei a incoraggiarmi. Ma se fosse stato per me, avrei smesso. È stata mia mamma a darmi la forza di continuare, mi ha detto ‘vai avanti perché non ti consentirò di abbandonare ciò che ami per colpa mia’ . Il gol più importante della mia vita è avere mia moglie e mia figlia”.

VOLEVO AIUTARE IL NAPOLI…

Napoli? Mi trasferii lì consapevole dell’importanza che ha questo club per gli argentini, volevo aiutarlo a crescere e credo di averlo fatto. L’addio? Ho preso una decisione che credevo fosse la migliore per me. L’odio che ne è derivato è la conseguenza dell’amore che la gente aveva per me.

Il mio errore con la Nazionale contro la Germania? Solo ai migliori recriminano i gol che non hai fatto, non i 300 che ho fatto. Oggigiorno ciò che è utile e che vale è criticare l’altro, ferire l’altro. Le persone sono sedute e guardano come godere degli altri. La mia idea è sempre quella di aiutare la squadra nazionale. Lasciamo sempre tutto per il Paese. È il nostro Paese e lo difenderemo fino alla morte”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.