napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Il Corriere svela un retroscena: Ecco come i giocatori del Napoli hanno seguito Spal-Juventus

Il rito delle vigile, dei ritiri attraversati secondo consuetudini.

In ritiro gli azzurri hanno seguito Spal-Juventus, ora a meno 5 dalla Juve Sarri e i suoi vogliono vincerle tutte… «Ora non fermiamoci». Il patto di Castel Volturno è in quel sogno (che stavolta Dybala non riesce a strappare, come con la Lazio all’Olimpico, appena due settimane fa). Ecco cosa scrive il corriere dello sport.

Ecco come gli azzurri hanno seguito Spal-Juventus

Il quinto piano del Golden Tulip, cioè casa Napoli, è quello di sempre, un allestimento che risale all’epoca-Benitez e che Sarri ha lasciato inalterato: c’è una sala ampia, un panorama mozzafiato, che alla sera si può intravedere, e poi il rito delle vigile, dei ritiri attraversati secondo consuetudini.

Ore 20.15, si cena, gli azzurri hanno seguito Spal-Juventus, il megaschermo, sistemato nel cuore di quell’open space, proietta tutti a Ferrara, i giocatori sono restati tutti assieme, fino alla fine del primo tempo, in cui la Juve non tira mai in porta. Al quarantacinquesimo, ognuno va per sé, portandosi appresso i propri pensieri, i calcoli, le motivazioni, mentre Sarri e lo staff tecnico, restano lì, con Giuntoli.

Il messaggio di Sarri e il nuovo patto

«Ora non fermiamoci» arriva il messaggio di Sarri dopo che la Spal ha bloccato la Juventus. Ieri sera è nato il patto di Castel Volturno, gli azzurri  compatti e concentrati, hanno in mente un solo obbiettivo.

CONSIGLIATI PER TE