TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

“E’ più importante di Mattarella” il nome di Paratici nelle intercettazioni per il caso Suarez

intercettazioni suarez paratici

Il caso Suarez continua a scuotere il mondo calcistico e giudiziario italiano, dalle intercettazioni viene fuori anche il nome di Fabio Paratici.

Corriere della Sera ritorna sul caso Suarez e riporta intercettazioni dove si fa il nome di Fabio Paratici. Né il dirigente né la Juventus sono indagati su questa vicenda. Le indagini vanno avanti sia da parte della giustizia ordinaria sia da parte della giustizia sportiva. La procura della Figc ha aperto un fascicolo per capire se ci sono delle responsabilità per l’esame truffa di Suarez. Al momento tra gli indagati ci sono dirigenti dell’Università per gli stranieri di Perugia, ma nel corso delle ore sempre più intercettazioni vengono fuori dalla stampa. Gli inquirenti ipotizzano una truffa per far avere a Suarez la cittadinanza italiana.

Il nome di Paratici nelle intercettazioni su Suarez

Quando nei colloqui tra dirigenti e docenti dell’Università per gli stranieri è cominciato a circolare il nome di Fabio Paratici, già direttore sportivo e ora Chief football officer della Juventus, uno degli intercettati s’è lanciato in un entusiastico «è più importante di Mattarella!». Un’esagerazione perfino sciocca, che però equivaleva a indicare un motivo in più per mettersi a disposizione della società che s’era mossa — così dicevano tra di loro — attraverso un dirigente collocato addirittura un gradino sopra al presidente della Repubblica. È uno degli indizi di come e perché l’ateneo perugino abbia attivato il meccanismo (illecito per la Procura di Perugia) che ha portato a organizzare «l’esame farsa» di italiano per il giocatore Luis Suarez, necessario a farlo diventare cittadino europeo e fargli vestire la maglia bianconera.

Questo è quanto scrive il Corriere della Sera sulla vicenda che vede il nome di Paratici riportato nelle intercettazioni per il caso Suarez. Il dirigente è stato tirato in ballo anche in altre telefonate registrate dagli investigatori.

Archivi