Calcio Napoli

De Laurentiis: “Fare le cose all’ultimo minuto, è una prerogativa di Napoli. Lunedì firmeremo la convenzione”

Aurelio De Laurentiis ha visitato i nuovi spogliatoi del San Paolo. Il patron bacchetta i napoletani, rei di fare le cose all’ultimo minuto.



Dopo tante polemiche sono stati consegnati gli spogliatoi al calcio NapoliAurelio De Laurentiis accompagnato dal governatore della Campania, De Luca, e dal vice presidente del Calcio Napoli, Edo De Laurentiis, ha fatto un sopralluogo nell’impianto. Al termine ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa:

SPOGLIATOI

Mi piacciono i nuovi spogliatoi, ora bisogna ottimizzarli e metterli bene a punto. Fare le cose all’ultimo minuto, è una prerogativa di Napoli.

Negli anni ’30 mio padre è andato via da Napoli e non ci è più tornato, se non casualmente. Aveva sempre il problema che quando incontrava i napoletani non mantenevano mai temporalmente gli impegni.

Nel cinema c’è disciplina, altrove non esiste. A Napoli non manca del tutto, ma ci sono tanti imprenditori di alto livello che hanno il braccino corto e non vedo al San Paolo da 15 anni. Il lavori rispondono a quello che avevamo concordato“.

CONVENZIONE

Certo che si firma la convenzione con il Comune. Stiamo limando qualche piccola cosa, bisogna fare chiarezza anche sulle virgole e sui punti interrogativi. Ci vedremo lunedì a mezzogiorno con l’amministrazione comunale, speriamo che per le 16 si possa firmare la convenzione.

Io e il Comune siamo artefici di un duello culturale fatto dal sindaco nel rispetto della città e da me nel rispetto dei tifosi.

Dai giornali leggo che avremmo pochi abbonati, ma abbiamo fatto il 150% in più rispetto a due stagioni fa e la campagna è ancora aperta.

Tutto questo grazie allo sconto del 40% che ho voluto io, perché è importante che i tifosi imparino a sostenere la squadra sempre, non soltanto in quelle 4-5 partite fondamentali“.


NAPOLI- SAMPDORIA PRIMA PARTITA NEL NUOVO SAN PAOLO

“La partita contro la Sampdoria  è insidiosa perché se non la si prende di petto, si può rischiare di avere brutte sorprese.

Poi sul turnover dico che è sempre stato un mio punto fermo, fin dai tempi di Sarri. Per questo io e lui non andavamo d’accordo. Evidentemente la sicurezza e l’esperienza internazionale di Ancelotti gli permette di puntare sul turnover.

Chi segnerà il primo gol al San Paolo? “Mi piacerebbe se fosse Lozano. Anzi, se giocherà titolare, segnerà lui.

Nuovi acquisti? Mi intrigano tutti, vecchi e nuovi. Lozano è fortissimo, come Di Lorenzo, Manolas ed Elmas.

Siamo l’unica squadra che ha tre portieri con la ‘palle’, ma nessuno mai lo dice. Non è che abbiamo un portiere, la riserva e la sotto-riserva.

Abbiamo tre prima scelte con delle capacità diverse, questo dà serenità anche a società e allenatore. Del portiere non si parla mai, ma è il calciatore più determinante“.

https://www.facebook.com/napoliplus/videos/2675035505880584/

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.