Calcio NapoliTutto Napoli

De Laurentiis: “Caso plusvalenze? Non sono preoccupato perché sono un guerriero”

La Covisoc sta indagando sulle plus valenze di Juventus e Napoli

De Laurentiis risponde sul caso plusvalenze che vede coinvolte Juventus e Napoli. La Federcalcio ha aperto aperto un fascicolo.

DE LAURENTIIS RISPONDE SULLE PLUSVALENZE SOSPETTE

la procura federale Figc ha aperto un fascicolo su una serie di plusvalenze sospette tra le quali spunta il trasferimento di Osmhen dal Lille al Napoli. Sotto la lente di ingrandimento della Covisoc siano finiti ben 62 trasferimenti  tra il 2019 ed il 2021. A rischiare in questo senso sono soprattutto Juventus e Napoli, che dovranno chiarire la propria posizione. Intanto gli accertamenti da parte dell’organo di controllo vanno avanti, con la procura federale della Figc che sta scavando a fondo per capire se ci siano stati eventuali illeciti. Juve e Napoli finiscono nel mirino della Covisoc perché si pensa che possano aver commesso degli illeciti per quanto riguarda le plusvalenze.

Su 62 trasferimenti di calciatori ben 42 riguardano i bianconeri. Di questi 21 sono quelli che hanno generato maggior valore. La Covisoc sta indagando sul Napoli per quanto riguarda l’operazione che ha portato Osimhen in azzurro con annesso trasferimento di altri tre calciatori al Lille.

La valutazione data dal Lille a quattro giocatori poco conosciuti inclusi nell’operazione Osimhen hanno fatto scattare l’allarme. Solo uno, il portiere Orestis Karnezis, 36 anni, è apparso in una partita con il Lille. Gli altri tre sono tornati tutti in Italia. Due attualmente giocano nei gradini più bassi del calcio italiano. Uno ora gioca a livello semiprofessionale. Un anno dopo, nessuno sembra in grado di chiarire quei numeri.

Aurelio De Laurentiis, raggiunto al telefono, si è mostrato assolutamente tranquillo. Ecco le parole del presidente degli azzurri: “Non sono preoccupato perché sono un guerriero”.

Al momento non si sa ancora quali sono, se ci sono, articoli violati da queste due società ma i tempi della Covisoc non saranno lunghi.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.