Calcio Napoli

Fiorentina, Commisso: “Non voglio cori contro i meridionali. Rispetto per i Napoletani”

Il patron dei viola avvisa i suoi tifosi: "Stop ai cori razzisti"

Rocco Commisso avvisa i tifosi della Fiorentina: “Non voglio cori contro i meridionali ne quelli razzisti, come accaduto a Bergamo al viola Vlahovic”

COMMISSO: BASTA CORI CONTRO I MERIDIONALI

Rocco Commisso alla vigilia di Fiorentina Napoli avverte i tifosi viola stop ai cori contro i meridionali.

Non voglio i cori contro i meridionali ne quelli razzisti, come accaduto a Bergamo al viola Vlahovic apostrofato più volte di ‘zingaro. Chiedo chiede ai fiorentini di tifare per la propria squadra, senza perdersi in cori razzisti o di discriminazione territoriale”.

Commisso si augura di battere il Napoli in modo da ricevere ricevere un bel regalo di «arrivederci» dai suoi ragazzi ma soprattutto, e a prescindere dal risultato, vuole che quella di domani sia davvero una festa.

A Firenze la gara contro il Napoli è particolarmente sentita dalla tifoseria viola, I biglietti messi in vendita dalla Fiorentina sono volati via nel giro di poche ore e domani saranno (circa) 17 mila i tifosi presenti. Rocco Commisso sarà in tribuna, per l’ultima volta prima di ripartire per gli Usa.

FIORENTINA NAPOLI

Anche Luciano Spalletti  durante conferenza stampa alla viglia di Fiorentina-Napoli ha lanciato un appello alle due tifoserie: Tifosi fiorentini e napoletani possono insultarsi quanto vogliono, ma devono sapere che sono gemellati dalla nascita per la passione per la loro squadra. Sono squadre tifate quasi al 100% dalla loro città, è il loro destino, nascono così, non dipende da loro: è una cosa innata. Cercare di indirizzare la passione verso qualcuno è uno spreco oltre che una cosa molto grave. La passione si combina solo con l’amore, per non disperdere energie per la loro squadra del cuore”.

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.