napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Bilancio ssc Napoli 2017/18. Rosso da 6,3ml. Incidono gli ingaggi

Bilancio Ssc Napoli 2017/18.  La società è in rosso di 6,3milioni. Sull’esercizio negativo incidono gli ingaggi saliti a 114 milioni.

Aurelio De Laurentiis a margine della presentazione dell’accordo con la Val di Sole lo aveva annunciato: il Napoli chiude il Bilancio 2017/18 con un rosso di 6,3ml. A pesare  sulle casse del calcio Napoli sono gli ingaggi che ammontano a 114 milioni.

Il sito Caclioefinananza ha pubblicato un focus dettagliato sul bilancio del Napoli.

BILANCIO CALCIO NAPOLI 2017/18

Il Napoli ha chiuso il bilancio con un negativo per 6,3 milioni dopo l’ottimo utile del bilancio 2017

  • Il fatturato del Napoli è stato pari a 215,5 milioni di euro, contro i 308 milioni del 2017.
  • In particolare, i ricavi da stadio hanno avuto una contrazione del 3,3% (da 19,7 a 19,0 milioni). In calo del 39% sono state le entrate da diritti tv Uefa, con i diritti tv complessivi che sono valsi 118,7 milioni di euro contro i 142,5 milioni del 2017. I
  • In crescita invece i ricavi commerciali e sponsor, passati da 32 a 34,1 milioni (30,6 milioni dagli sponsor, di cui 8,7 dagli sponsor ufficial e 8,1 dallo sponsor tecnico), mentre tra le altre entrate da segnalare anche il milione di euro dallo sfruttamento dei diritti d’immagine contro i 100mila euro del 2017.
  • Complessivamente, i ricavi della gestione ordinaria valgono l’85% del fatturato (65% nel 2017): il restante 15% circa delle entrate è legato alla gestione dei calciatori, in netto calo rispetto alla passata stagione.
  • Dal calciomercato infatti il Napoli ha incassato 31,9 milioni di euro di cui 30,1 dalle plusvalenze, contro i 106,7 milioni di euro (104,4 dalle plusvalenze) dell’esercizio 2017.
  • La cessione che ha permesso un incasso maggiore è quella di Duvan Zapata, ceduto alla Sampdoria per 20,1 milioni con una plusvalenza di 19,7 milioni. Dal calciomercato infatti il Napoli ha incassato 31,9 milioni di euro di cui 30,1 dalle plusvalenze, contro i 106,7 milioni di euro (104,4 dalle plusvalenze) dell’esercizio 2017.

I COSTI

Dal punto di vista dei costi, i costi della produzione sono aumentati complessivamente del 5,6%, passando da 207,4 a 218,9 milioni. Nonostante il calo degli ammortamenti (-14,7%), sale l’impatto del costo della rosa e della gestione calciatori, passata da 175 a 180,5 milioni di euro. Una crescita dovuta soprattutto all’aumento del costo del personale tesserato, passato da 97,6 a 114,1 milioni di euro.

COME STANNO LE CASSE DEL NAPOLI?

Per quanto riguarda l’esercizio in corso, la società di De Laurentiis ritiene “ragionevolmente ipotizzare che l’andamento economico a fine periodo possa presentare una situazione di sostanziale equilibrio”, data anche la partecipazione alla Champions League seppur con l’eliminazione nella fase a gironi. Il calciomercato estivo ha infatti già garantito plusvalenze per 59,7 milioni di euro (legate in maggior parte alla cessione di Jorginho al Chelsea), con obblighi di riscatto per 7,5 milioni e cessioni a titolo temporaneo per 4,2 milioni. Gli acquisti sono costati complessivamente 74,1 milioni di euro (di cui 30,1 milioni legati ad obblighi di riscatto attivati), con ulteriori obblighi di riscatto fissati per 20 milioni”.

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. AccettoLeggi di più