TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Petagna: “Napoli è un grande onore per me. Mi è successa una cosa incredibile”

Napoli Andrea Petagna

Andrea Petagna si presenta al Napoli. L’attaccante ex Spal ha rivelato gli obbiettivi e ha raccontato un retroscena sulla città partenopea.

Il nuovo attaccante del Napoli, Adrea Petagna, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. L’ex Spal ha parlato degli obbiettivi in maglia azzurra e della città partenopea. Ecco le parole di Petagna:

ANDREA PETAGNA SUL NAPOLI

Sono molto contento di come mi sto ambientando qui a Napoli, sono dieci giorni che vivo qui e mi trovo molto bene, spero di fare sempre meglio coi miei compagni. E’ un grande onore per me giocare con Insigne e Mertens, due grandissimi campioni che ammiravo sempre in televisione.
Lo stesso dico di Osimhen, altro grande calciatore, così come Politano, la concorrenza fa bene a tutti, sono molto felice. Napoli può rappresentare per Andrea Petagna ciò che fu per Cavani? Restiamo coi piedi per terra, parliamo di Cavani, un vero fenomeno che ha fatto tanti gol in azzurro. Io ho fatto tanta gavetta, tra Bergamo e Ferrara, ho tanta fame, voglio migliorare e segnare tanti gol. Sono molto contento di essere qui, è un grande onore per me“.

GATTUSO

Gattuso? Il mister è grande, ho avuto la fortuna di allenarmi con lui quando era al Milan ed io alle giovanili, trasmette tante energie, voglio seguirlo perché so che posso ancora migliorare.

Se gioco una partita, due o un minuto, spetterà a lui prendere le decisioni. Sono orgoglioso di essere allenato da uno del suo calibro.
Sono quasi cinque anni che gioco tutte le partite in Serie A, questa maglia me la sono conquistata, il Napoli mi ha voluto. Ringrazio Cristiano Giuntoli, il presidente e il mister che mi ha voluto fortemente. Conosco le mie qualità, sono a disposizione della squadra e deciderà tutto il mister. Purtroppo non sono potuto venire a gennaio, ma adesso sono qui”.

OBBIETTIVI

Obiettivo stagionale? Il Napoli è una grande squadra, dobbiamo assolutamente ritornare in Champions League. Ma l’Europa League è un obiettivo, siamo attrezzati sotto tutti i punti di vista.

Obiettivo personale? Fare più gol possibili e mettermi a disposizione della squadra e dei miei compagni. Concorrenza? I giocatori migliorano, ci sono giocatori fenomenali come Mertens e Insigne, ma cercherò di mettere in difficoltà il mister.

Tifosi? Spero possano tornare quanto prima al San Paolo, vedere il nostro stadio pieno è magnifico. La gente è calorosissima, ti chiedono autografi, foto, di fare gol, di fare gol alla Juventus: questa è la prima cosa, tutto è magnifico, sono unici”.

Ho letto tante cose sulle mie caratteristiche, si dice che io sia un attaccante di peso, un centravanti, ma le mie qualità migliori sono quelle di dialogare con i compagni, fare gol, poi ho 25 anni e posso migliorare come già sto facendo in zona. Nazionale? Certamente è un mio obiettivo, se farò bene con il Napoli, sarà tutto più facile“.

ANDREA PETAGNA SULLA CITTÀ DI NAPOLI

Petagna, inoltre, ha aggiunto: “Città di Napoli? Non vedevo l’ora di conoscere la città, purtroppo non ci ero mai stato, ero molto curioso. Lello, la persona che mi ha seguito in questi giorni, mi ha accompagnato in tanti luoghi.

Questa città è meravigliosa, non vedo l’ora che arrivi anche la mia famiglia per farla conoscere. La città è bellissima, c’è una grande energia e mi sento a casa. I miei genitori sono del Sud Italia, ho anche alcuni parenti a Napoli. Sono qua da 10 giorni e già mi piace tanto. E’ la prima volta che mi capita, sono lontano da casa e non mi manca casa, qui è tutto bellissimo“.

 

Archivi