Calcio NapoliLe Interviste

Alemao a De Laurentiis: “Voglio aiutare il Napoli. Ho una sensazione per stasera”

Arrivano le parole di Alemao a De Laurentiis: “Voglio aiutare il Napoli, e individuare i talenti brasiliani. Parlo di quelli poco conosciuti. Su Juve-Napoli, ho una sensazione per stasera”.

ALEMAO A DE LAURENTIIS: “FAMMI AIUTARTE IL NAPOLI”

Alemao, ex centrocampista del Napoli campione d’Italia nella stagione 89/90, è intervenuto ai microfoni del quotidiano Repubblica rilasciando alcune interessanti dichiarazioni tra presente e futuro e lanciando un vero e proprio messaggi a De Laurentiis.

Juventus-Napoli cosa significa per lei?

«È sempre stata una grande sfida».

Quale ricorda lei?

«Semplice. Il 3-0 al San Paolo in Coppa Uefa col gol di Renica all’ultimo secondo dei supplementari. Era il 1989. I tifosi cominciarono a cantare due ore prima della partita e finirono il giorno dopo».

Lei fu uno dei protagonisti…

«Feci tanto pressing a centrocampo, ma la squadra giocò davvero bene. Avevamo voglia di ribaltare il risultato».

La stessa determinazione servirà al Napoli stasera?

«Certamente. Personalmente credo che gli azzurri possano farcela».

Come mai è così convinto?

«Il Napoli deve sfruttare il momento favorevole dopo la vittoria con l’Udinese e il pareggio della Juve a Crotone. Credo sia arrivato il momento giusto per vincere una gara fondamentale. Personalmente conosco queste sensazioni e sono convinto che il Napoli sia pronto a fare altrettanto assumendosi questa responsabilità».

I tifosi sognano il colpo…

«Fanno bene. Lo faccio anche io. Vogliamo vivere qualcosa di incredibile».

Lei non ha dimenticato Napoli, Alemao.

«Assolutamente no. Sono lontano soltanto fisicamente: vedrò la partita in Brasile, ma con la mente sarò a Torino per trascinare i ragazzi verso la vittoria».

Milik o Mertens, chi sceglie?

«Non posso dirlo. L’allenatore vive i giocatori tutti i giorni e quindi sceglierà lui in base al momento di forma».

Il centrocampo del Napoli è ancora made in Brasile.

«Lo so bene, Jorginho e Allan stanno facendo bene. Noi brasiliani non ci tiriamo mai indietro di fronte alla difficoltà, anzi miglioriamo quando la posta in palio è più importante».

Allan ha scelto la 5 anche in onore di Alemao, lo sapeva?

«Mi fa piacere. Farò il tifo per Allan e per tutta la squadra. Speriamo di festeggiare qualcosa di importante».

Quanto le manca Napoli?

«Tantissimo. Spero di tornare già quest’anno, o al massimo il prossimo. Voglio assaporare l’atmosfera del San Paolo nuovamente».

Tornerà nel calcio?

«Sì, sono fermo da un anno e mezzo, ma adesso voglio tornare. Non ho ancora deciso se allenatore o dirigente. Mi piacerebbe anche dare una mano al Napoli per individuare i talenti brasiliani. Parlo di quelli poco conosciuti. Ci vuole fiuto».

Il Retroscena. Tra riti e scaramanzie Sarri alla squadra: “noi non abbiamo paura”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.