Calcio NapoliTutto Napoli

Spalletti: “Gol iniziale ci ha spiazzato. Ecco perché non ho salutato il tecnico dello Spartak Mosca”

L'allenatore ha analizzato la gara persa con la formazione russa.

Luciano Spalletti tecnico del Napoli ha parlato ai microfoni di Sky al termine della sfida con lo Spartak Mosca in Europa League.

Con lo Spartak Mosca abbiamo sbagliato troppi passaggi nel primo tempo, ma l’interpretazione della gara è stata giusta. Purtroppo abbiamo subito questo gol a freddo che ci ha messo in difficoltà. Nella ripresa non siamo riusciti a dare quella zampata giusta per pareggiare la partita“.

Il Napoli ha avuto oltre il 60% di possesso palla e concluso 18 volte verso la porta avversaria ma ha perso: “Pensavamo di poter gestire la partita fin da subito, invece abbiamo preso quel gol che ci ha cambiato i piani. Trovavamo difficoltà nel trovare gli spazi“. Il tecnico del Napoli è anche risentito con l’allenatore dello Spartak Mosca, Rui Vitoria: “Perché non l’ho salutato? Perché io saluto all’inizio e non alla fine. Troppo semplice andare a salutare quando hai vinto la partita, passi a dieci metri da me e non ti fermi a salutare, non si va così“.

Spalletti non ha salutato l’allenatore dello Spartak mosca a fine partita.

Il Napoli attualmente in classifica è secondo, anche se ha gli stessi punti dello Spartak. I russi, però, hanno gli scontri diretti a favore e quindi sono primi in classifica nel Girone C.  Gli azzurri possono ancora qualificarsi ma devono vincere con il Leicester nell’ultima giornata di Europa  League. Va ricorda anche che il Napoli ha giocato la partita con lo Spartak senza tanti uomini importanti. Tra Covid e infortuni erano assenti: Anguissa, Osimhen, Ounas, Insigne, Zanoli, Demme e Politano.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.