ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Rivoluzione mercato: quattro mesi per comprare i calciatori

Coronavirus, Serie A nel caos. Lite Lotito-Agnelli: "Sei virologo?"

Una lunga finestra di mercato per quattro mesi, è questa l’idea allo studio tra Lega e Fifa che potrebbe essere attuata qualora si completasse la Serie A.

Sedici settimane di mercato tutte d’un fiato, dal primo agosto a fine novembre: la Lega e la Fifa ci pensano seriamente. Ovviamente in questo contesto andrebbe a saltare la finestra di mercato invernale, ma sarebbe un modo per dare respiro alle società, anche dal punto di vista economico. La lunghissima finestra di mercato ovviamente si terrebbe all’interno di un campionato in pieno svolgimento, creando sicuramente dei disagi e delle difficoltà. Allo stesso tempo il denaro in circolazione darebbe una iniezione di liquidità in grado di sostenere l’emergenza economica. La situazione è estremamente delicata, ma viene vagliata attentamente dai massimi organismi del calcio italiano e mondiale per ora c’è anche una parziale apertura a questa soluzione.

Mercato e contratti: le linee guida

Come fa sapere il Corriere dello Sport, nonostante l’idea sia ancora in fase di valutazione sono state già diramate alcune linee guida dalla Fifa. Qualora il campionato dovesse terminare oltre il 30 giugno, allora ci sarebbe il problema dei contratti in scadenza. La Fifa ha fatto sapere che per ’cause di forza maggiore’ i contratti dei singoli calciatori, anche quelli in scadenza, verrebbero prorogati fino alla fine dell’attuale stagione calcistica 2019/20. Quindi anche i prestiti sarebbero prolungati fino alla fine del campionato attualmente in corso. Discorso molto più complicato quello del pagamento dei calciatori. Da più parti si chiede una riduzione degli stipendi, ma al momento non è stata trovata alcuna intesa. In questo senso si procede molto a rilento e si provano a cercare soluzioni alternative, che al momento sono allo studio dei dirigenti del football mondiale. Tutto dipenderà dall’emergenza sanitaria, che detterà tempi e modi di una eventuale ripresa dell’industria calcio e del campionato.

Archivi