Tutto Napoli

Maradona operato al cervello, parla il chirurgo: “Diego sta molto bene”. Cori e festeggiamenti nei pressi della clinica

Leopoldo Luque, il medico che ha operato Maradona al cervello ha diramato il primo bollettino sulle condizioni del pibe de oro.

L’operazione a Diego Armando Maradona è riuscita, lo ha riferito alla stampa il medico personale del Pibe Leopoldo Luque.

Il dottor Luque  ha rimosso l’ematoma subdurale, riscontrato al pibe de oro in seguito ad una tac. L’intervento è riuscito ora bisognerà aspettare.

Abbiamo rimosso  l’ematoma subdurale con successo. Maradona ha reagito molto bene all’intervento, e adesso è sveglio e vigile. L’intervento è durato un’ora e venti minuti. Abbiamo inserito un drenaggio che con ogni probabilità verrà rimosso tra 24 ore. Ora non resta che aspettare”.

Le parole di Luque hanno dovuto attendere qualche istante a causa dei canti e delle grida delle persone che si sono radunate nei pressi della clinica dove è stato operato Maradona.

I tifosi si sono radunati per esprimere il loro affetto per Maradona. La gioia e i festeggiamenti dopo la notizia che l’intervento era riuscito hanno ritardato il medico, circondato dai giornalisti.

Maradona operato

 

Ad attendere l’esito dell’intervento c’erano le sue figlie Dalma e Janita Maradona, sua sorella Ana e anche Verónica Ojeda. Le figlie di Maradona hanno pubblicato alcuni messaggi suoi social, ringraziando tutti per la vicinanza e rassicurando sull’esito dell’intervento:

“Sono appena uscita dalla clinica, voglio solo ringraziare tutti voi per le continue dimostrazioni di amore per mio padre, mia sorella e me. Grazie a tutti coloro che hanno pregato per lui! “, ha scritto Dalma Maradona.

 

Maradona operato
Anche L’altra figlia, Janita, ha pubblicato un tweet di felicità: “Ora la vita sembra un po ‘più leggera”.

 

Maradona operato

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.