ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Lozano divide tifosi e critica. L’eredità di Ancelotti e l’acquisto più caro

lozano divide tifosi e critica

Hirving Lozano divide tifosi e critica. Il messicano è l’acquisto più caro della storia del Napoli, ma con Gennaro Gattuso fa solo panchina. 

Lozano deve capire che non può fare venti, trenta scatti a partita, ne deve fare cento o centoventi. Però lo vedo molto meglio“. Queste le parole di Gennaro Gattuso alla vigilia della sfida con l’Inter. Parole che dicono tutto quello che vuole il tecnico dai suoi calciatori. Hirving Lozano divide tifosi e critica, ma delude anche. Non è possibile non utilizzare questa parole. Lo si evidenzia dai commenti del web e dalle pagelle nei post partita. I due minuti scarsi giocati contro la Lazio in un attacco rimaneggiato senza Dries Mertens e Amin Younes, fa capire quanto sia marginale il calciatore nel progetto di tattico di Gattuso. I tifosi sui social si dividono tra chi lo critica e chi lo difende.

 

 

Lozano divide. I commenti dei tifosi sui social

C’è chi parla di insulto a Lozano, perché è entrato solo al minuto 91 con la Lazio. Chi aggiunge che “Lozano è un grande giocatori, molti lo giudicano ma nessuno lo fa giocare“. Altri sottolineano: “E’ entrato al 91′ al 92′ è incespicato sul pallone, un minuto dopo è terminata la sua partita. Tutto questo per 40 milioni di euro“. Oltre alla divisione dei tifosi c’è anche quella degli addetti ai lavori. Chi parla di un Lozano emarginato dagli altri compagni, sottolineando anche come sul gol al Milan nessuno o quasi abbia esultato con lui. Altri invece lo paragonano ad Edu Vargas, calciatore arrivato in maglia azzurra come potenziale fenomeno, ma che in tre anni non ha mai convinto. C’è pure chi scarica tutta la colpa su Carlo Ancelotti, reo di aver portato a Napoli un giocatore che dopo un girone non ha ancora convinto nessuno. Tanto da diventare panchinaro fisso con Gattuso.

 

 

L’acquisto più caro della storia del Napoli

Hirving Lozano è l’acquisto più caro della storia del Napoli. Questo è un marchio pesante da portare, soprattutto se dopo un girone intero sono stati collezionati 1075 minuti di gioco, tre gol e un solo assist. Poco, pochissimo soprattutto rapportato agli oltre 38 milioni spesi dal Napoli in estate a cui si aggiunge un contratto da 4 milioni di euro netti a stagione. Anche per questo Lozano divide tifosi e critica, in molti si aspettavano tantissimo dal messicano classe ’95 che con il PSV Eindhoven nelle ultime due stagioni aveva messo a segno 45 reti in 83 partite. La sua presenza in campo fino ad ora non ha mai cambiato veramente la partita, nemmeno con Ancelotti suo mentore è stato mai devastante, mentre con Gattuso non riesce a trovare alcuno spazio. Il futuro del messicano è nebuloso, ora tocca al tecnico del Napoli cercare di recuperare un patrimonio della società.

Archivi