TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Fedele: “Osimhen non è un goleador, Ghoulam come il mistero di Fatima”

fedele osimhen ghoulam

Enrico Fedele opinionista e dirigente sportivo ha parlato del Napoli e delle prestazioni si Victor Osimhen, nuovo idolo del popolo azzurro.

Le prime prestazioni di Victor Osimhen in maglia azzurra hanno esaltato i tifosi, Enrico Fedele a Radio Marte fa il punto sull’esplosione dell’attaccante nigeriano: “L’ho chiamato fenicottero perché ha una gamba lunga alla Bolt. Si tratta di un animale che ha qualcosa in più degli altri. Io ho detto solo che deve fare muro, perché è importante per aprire i varchi ma non sarà un grande goleador. Io conosco il calciatore, mi sembra importante per quello che fa“.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Oltre ad Osimhen c’è un altro calciatore nel mirino di Fedele ed è Ghoulam: “Sembra il mistero di Fatima. Non ha fiducia, perché se fai giocare Hysaj quando Mario Rui non sta bene…Centrocampista? Io credo che a fine mercato si farà qualcosa. Magari con un prestito o una formula particolare. Io stravedo per Bakayoko ma costa tanto, Vecino sarebbe una buona soluzione ma non è un grande incontrista. Il Napoli ha bisogno di operai, ha bisogno di gente che porti i mattoni in ascensore e poi all’ultimo piano si trovano architetti e ingegneri“.

L’argomento covid, con la possibilità di uno stop al campionato, è quello di estrema attualità in questo momento: “Il calcio ha usufruito di tolleranza e accondiscendenza. Il Genoa non doveva venire a Napoli e, approfittando della sosta, io non farei giocare la prossima giornata. C’è una grande confusione. Complotto? Noi dobbiamo abbandonare questi fantasmi che sono negli armadi e queste manovre fatte ad arte per danneggiare il Napoli. Oggi con quella Juventus poteva pure vincere. Se non vince con questa Juventus non può lottare per il primo posto“.

Archivi