Dopo Milik ora bisogna recuperare Ghoulam, algerino fuori in Champions

Algeria, il ct Belmadi: "Ghoulam escluso per il bene della squadra"

Dopo Milik ora bisogna recuperare Ghoulam. E’ questo uno degli obiettivi in casa Napoli. Carlo Ancelotti ha saputo attendere il polacco, ora è necessario lanciare l’algerino.

Faouzi Ghoulam come Arkadiusz Milik negli ultimi anni ha dovuto fare i conti con la sfortuna. I problema alla rotula ed al ginocchio lo hanno frenato moltissimo e questo lo ha rallentato in termini di preparazione fisica, facendo abbassare il suo rendimento su quella fascia mancina dove anche Giovanni Di Lorenzo, esterno basso di destra, gioca titolare al suo posto.

Gli infortuni di Ghoulam

Prima la rottura del legamento crociato, poi la frattura della rotula e l’operazione al ginocchio, lo stesso che ha subito altri problemi nella scorsa stagione. Insomma un calvario non da poco per Faouzi Ghoulam che più di tutti sta stentando a ritornare quello di un tempo. L’estero basso di sinistra con Maurizio Sarri era un’autentica freccia, una locomotiva infaticabile capace di arare la fascia senza mai stancarsi. Le sue sovrapposizioni sono serve a mettere decine di palloni insidiosi per i piccoletti che si inserivano, ma anche per creare quello spazio a Lorenzo Insigne da cui imbeccava Josè Callejon in un movimento da studiare alla scuola calcio. Dall’arrivo di Carlo Ancelotti e  dal suo primo infortunio Ghoulam non è più stato lo stesso, l’algerino anche in questo primo scorcio di campionato è apparso in evidente difficoltà. Non corre come un tempo e solo qualche volta ha fatto rivedere quella falcata che lo aveva contraddistinto. Sembra bloccato psicologicamente, come se avesse timore dei contrasti. Ecco perché Carlo Ancelotti gli sta preferendo sia Mario Rui (che torna dall’infortunio ndr) sia Giovanni Di Lorenzo che contro il Verona ha giocato titolare a sinistra. Il tecnico del Napoli ha avuto la pazienza di aspettare Arkadiusz Milik sottolineando che lo scarso minutaggio del polacco era da attribuire all’infortunio e non certo ad una sua volontà. Anche per Goulam si sta procedendo in questo senso, per cercare di fargli ritrovare la piena condizione fisica senza rischiare altri infortuni.

Intanto per ora i numeri di Ghoulam parlano di 300 minuti giocati in campionato e zero in Champions League. Anche contro il Salisburgo difficilmente giocherà da titolare. In rampa di lancio c’è Mario Rui che ha assicurato un alto rendimento prima del suo infortunio. Il ritorno del portoghese è fondamentale per il Napoli fino al completo recupero dell’algerino, che per ora non riesce ad assicurare grandi prestazioni.

false

BENVENUTI SU NAPOLIPIU.COM

Leggi Anche
Ancelotti cambio modulo
Cambio modulo per il Napoli. Novellino: “Avanti col 4-4-2”