Gazzetta – Ancelotti psicologo per Milik, così lo ha recuperato

Napoli- Verona 2-0. Torna la vittoria per gli azzurri di Ancelotti

Sull’edizione odierna della Gazzetta dello Sport si parla della rinascita di Arkadiusz Milik, avvenuto anche grazie al lavoro di Carlo Ancelotti. 

L’allenatore del Napoli ha saputo attendere il ritorno dell’attaccante polacco reduce da un infortunio in estate, infondendo nel calciatore sicurezza e calma per affrontare il periodo in cui ha giocato poco, mandandolo in campo per farlo riprendere definitivamente senza caricarlo di troppe responsabile. Con il Verona la doppietta liberatrice.

Il ritorno di Milik

E’ stato l’unico l’unico, l’allenatore, a credere in questo ragazzo. L’ha saputo tirare su nei momenti peggiori, mandandolo in campo e trasmettendogli quella serenità che, probabilmente, gli è stata utile per ritrovarsi. Nelle sue chiacchierate, Ancelotti l’ha messo sempre tra gli argomenti off limits, non ha mai accettato che si mettesse in discussione: Milik sarebbe rimasto il centravanti del Napoli, bisognava avere soltanto pazienza di attenderlo che sarebbe ritornato a segnare. E dopo averne mancati in quantità industriale, tra campionato e Champions League, l’attaccante s’è sbloccato sabato sera, con la doppietta la Verona. Due reti diverse tra loro, ma che sono parte integrante del suo repertorio: la prima anticipando l’avversario sul cross basso di Fabian Ruiz. La seconda, invece, di potenza, irrompendo sul pallone e scagliandolo in porta, a volo, con una forza incredibile.

false
Leggi Anche
Napoli Champions League
Oro Champions per il Napoli: la serenità vale tanti soldi