TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

De Laurentiis: “Sostenete Osimhen. Basta porte chiuse! Occhio, poi la gente voterà”

De Laurentiis contro gli stadi chiusi: “Basta, i tifosi non sono fessi. Osimhen va sostenuto”

Aurelio De Laurentiis è arrivato a Castel di Sangro sede del ritiro del calcio Napoli. La località abruzzese diventerà da oggi anche l’hub di mercato del Napoli. Giuntoli e il patron saranno al seguito della squadra e lavoreranno anche per il mercato in entrata e in uscita.
De Laurentiis ai microfoni di Radio Kiss kiss Napoli ha salutato i tifosi e a rilasciato alcune dichiarazioni sul calcio e le nuove regole post Coronavitrus.

DE LAURENTIIS: “BASTA STADI CHIUSI”

“Mi auguro sia una grande apertura, poi ne parleremo con Gravina. Qui ci stiamo muovendo molto male a livello nazionale, il problema è che se io fossi stato nel governo avrei preteso zero stranieri in entrata e altrettanti italiani in uscita. Ci lamentiamo che tutti vanno alle Maldive, Dubai, quando noi abbiamo le zone più belle del mondo che molto ignorantemente non conosciamo. I soldi li dobbiamo lasciare a casa nostra. In questo momento sono avvilito, si pensa solo a fare un assist a Ceferin, come se lui fosse il finanziatore di tutti i sistemi calcistici europei. Sono sorpreso da tutte le leghe, bisognerebbe che siano più unite tra di loro. Non possiamo dire apriamo solo per i campionati europei. Se tiene gli stadi chiusi stai facendo un autogol a tutto il calcio italiano, stai offendendo milioni di tifosi che al voto potrebbero sfancu…, attenzione a fare stronz…”.

LA SFIDA GATTUSO-PIRLO

“Sarà una bella sfida, ma abbiamo anche un Inter che si è rafforzata, la Roma con una nuova proprietà, la Fiorentina al secondo anno cercherà di fare meglio, ma è inutile che spendiamo soldi e ci rafforziamo se poi ci fanno giocare a porte chiuse, è la più grossa stronzata del secolo! Non è che perché io devo fare i campionati europei devo distruggere le altre squadre facendo tre partite a settimana. Nessuno alza mai la voce, la Uefa ha solo da perderci, dovrebbe essere al nostro servizio, invece sembra che noi siamo al servizio della Uefa”.

DE LAURENTIIS SU OSIMHEN

De Laurentiss dopo gli stadi chiusi parla del Napoli e del nuovo arrivo Osimhen.

“Complimenti al Comune di Castel di Sangro e alla regione Abruzzo per come hanno organizzato questo ritiro. Strutture ottime. Campo di calcio perfetto. Complimenti a Gattuso per come ha, sin da questo primo allenamento, fatto faticare i calciatori. Chiedo ai tifosi di stare vicino e sostenere Osimhen. Non gioca da mesi e ha bisogno di riacquistare abitudine al gioco. Leggo cifre sbagliate su Osimhen: l’ho pagato 70 milioni e più. Osimhen “E’ stato sette mesi fermo, deve conoscere il calcio italiano, bisogna dargli tempo e spazio. Prego i tifosi di supportarlo invece di sopportarlo, cosi arriverà l’aiuto che lo farà crescere ed inserire in un contesto dove Rino Gattuso non farà sconti a nessuno”.

SERIE A

De Laurentiis ha poi aggiunto: “Serie A? Abbiamo anche una Inter che si rafforzerà, una Roma con una nuova proprietà. Una Fiorentina che al 2° anno di Commisso vorrà fare meglio. Ma qui bisogna dire che è assurdo che si continui a giocare a porte chiuse. E’ una cazzata pazzesca. Poi vorrò vedere quanti menischi salteranno ai giocatori, visto che a causa delle partite delle nazionali vogliono farci giocare ogni 3 giorni”.

DE LAURENTIIS,  STADI CHIUSI E DIRITTI TV

De Laurentiis furioso per gli stadi chiusi ma soprattutto per i diritti tv:

Ho provato a dare una strada, però se siamo legati troppo al passato vuol dire che siamo superati. Io ho cercato di aprire una riflessione, senza dire che si tratti di un mio modello. Dico obiettivamente che si tratta di un modello che potrebbe favorire anche i club minori. Tutto il campionato dovrebbe essere rivisto, bisognerebbe inserire altri premi in base alla classifica, aumentando anche l’appeal. Poi vorrei che si applicasse un tetto massimo di prestiti da poter effettuare per una squadra. Rispettare le Regole? Ho visto un’atmosfera molto disciplinata, molto più di Dimaro. Sarà l’effetto Covid, sarà che l’organizzazione del Sindaco è stata perfetta, tutto quando sta funzionando, lo vedremo nel momento in cui ci sarà il triangolare, speriamo che nel frattempo l’amico presidente della Regione possa aumentare i posti allo stadio, ho visto addirittura tribune vuote, si era sparpagliati in questo stadio gigantesco. Non voglio forzare la mano, la Politica ha le sue convinzioni, sono loro che devono prendersi responsabilità, ma ho visto che c’è tanto spazio vuoto da poter parzialmente riempire”.

Archivi