TuttoSport. Sceicco interessato al Napoli, ecco i motivi di Al-Thani

cessione napoli sceicco

Al-Thani-Napoli, la notizia che lo sceicco sia interessato al Napoli sta scatenando fibrillazione e scetticismo. Ma secondo Tuttosport c’è un motivo per questo interesse. 

Tamim Bin Hamad Al-Thani-Napoli. Il Daily Mail che già aveva parlato in passato di questa prospettiva rilancia il rumors. Ma perché lo sceicco è interessato al Napoli? A quanto pare ci sarebbero altri interessi oltre al calcio.

Gli interessi dello sceicco

560 milioni per acquistare la SSC Napoli. Il Daily Mail ieri ha lanciato la bomba che sta scuotendo gli animi dei tifosi, c’è chi è estremamente scettico e chi invece ci crede. Qualcosa di vero c’è, lo si intuirebbe anche dal silenzio della società che si è imposta il silenzio stampa, ma che potrebbe comunque commentare in questi casi. Al-Thani-Napoli non è un passaggio automatico, ma lo sceicco è interessato al Napoli. Secondo Tuttosport la famiglia Al-Thani ha in mente di lasciare Parigi per puntare sull’acquisizione di un club italiano, ecco perché negli ultimi giorni si è parlato di un interessamento anche per la Roma di Pallotta. Ma perché lo sceicco vuole venire in Italia? Alla base di tutto ci sarebbero interessi commerciali, principalmente nel settore turismo. Napoli e la Campania potrebbero essere le attrazioni giuste dove poter coniugare turismo e calcio.

Chi è Tamim Bin Hamad Al-Thani?

Al-Thani-Napoli

Tamim bin Hamad è nato il 3 giugno 1980 a Doha, Qatar. Egli è il quarto figlio dello sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani e il secondo figlio di Mozah bint Nasser Al Missned, seconda moglie di Hamad amim ha ricevuto la sua formazione presso la britannica Sherborne School nel Dorset, dove ha ricevuto gli A Levels nel 1997.Ha poi frequentato la Royal Military Academy Sandhurst, laureandosi nel 1998.

Tamim è stato impiegato come sottotenente nelle forze armate qatariote dopo la laurea Egli divenne l’erede al trono del Qatar il 5 agosto 2003, quando suo fratello maggiore Jasim rinunciò alla sua pretesa al titolo Da allora è stato istruito per assumere l’incarico, lavorando in massima sicurezza nel campo dell’economia.Lavorando in un incarico di sicurezza nel governo, ha promosso forti legami con l’Arabia Saudita, vicino e rivale spesso polemico con il Qatar. Si pensa che possa aver giocato un ruolo chiave nel sostegno del Qatar ai ribelli libici, che hanno spodestato Mu’ammar Gheddafi.Nel 2009, è stato nominato vice comandante in capo delle forze armate del Qatar.

Tamim ha promosso lo sport come componente dell’offerta del Qatar per elevare il suo profilo internazionale Nel 2005, ha fondato il Qatar Sport Investments, che detiene il Paris Saint-Germain tra gli altri investimenti. Nel 2006, ha presieduto il comitato organizzatore dei XV Giochi asiatici a Doha.

Sotto la sua guida, tutti i paesi membri hanno partecipato alla manifestazione, per la prima volta nella sua storia. Quell’anno l’egiziano Al-Ahram ha votato Tamim “la migliore personalità dello sport nel mondo arabo. Sotto la sua guida, – secondo quanto scrive Wikipedia – il Qatar ha vinto i diritti per ospitare i Campionati Mondiali di Nuoto del 2014 e il campionato mondiale di calcio 2022.

Tamim è membro del Comitato Olimpico Internazionale e presidente del Comitato Olimpico Nazionale. Si diresse anche verso la candidatura di Doha per le Olimpiadi del 2020, poi fallita. Tamim dirige il consiglio di amministrazione del Qatar Investment Authority. Sotto la sua guida, il fondo sovrano ha investito miliardi in imprese britanniche e non solo.

Possiede grandi quote della Barclays, Sainsbury’s, e Harrods, Volkswagen, Walt Disney, The Shard, Heathrow Airport, Siemens e Royal Dutch Shell e anche una quota del più alto edificio d’Europa, lo Shard London Bridge. Il fondo sovrano, con un patrimonio da più di 600 miliardi di dollari, è proprietario anche della squadra di calcio del PSG, del piano di sviluppo Porta Nuova e dello storico Hotel Gallia a Milano, di molti complessi alberghieri turistici della Costa Smeralda in Sardegna, dell’ex ospedale San Raffaele di Olbiaed è sponsor dell’AS Roma.

Il patrimonio di Al-Thani è stimato intorno ad 1 miliardo di dollari. Tamim bin Hamad Al-Thani è emiro del Qatar dal 2013, ovvero da quando suo padre ha abdicato. La sua fortuna proviene principalmente dalla Qatar Investment Autority.