Calcio NapoliCultura Napoletana

Sette anni senza Pino Daniele: la vera storia di Napule è

L'artista napoletano è morto il 4 gennaio del 2015

Sette anni fa il 4 gennaio 2015 moriva Pino Daniele, artista e cantautore napoletano apprezzato in tutto il mondo per la sua poesia. Sono tante, forse tutte, le canzoni di Pino Daniele che restano nella storia della musica mondiale, perché un artista di quel calibro difficilmente nascerà di nuovo. Nato a Napoli il 19 marzo 1955, chitarrista autodidatta, Pino Daniele si esercita dapprima nei suoi studi di chitarra classica, per poi dedicarsi negli anni ’70 al Blues e Latin Jazz. Ritmi e melodie che influenzano tutta la carriera di Pino Daniele, amico fraterno di Massimo Troisi, che trova la popolarità e la definitiva consacrazione con l’album ‘Nero a Metà’ del 1980 che da vita alla nuova canzone napoletana: una melodia tipicamente mediterranea.

Pino Daniele: il ricordo a sette anni dalla morte.

Pino Daniele: il capolavoro Napule è

Ma l’artista era profondamente innamorato di Napoli, la sua città, quella che oggi la CNN celebra come unica città italiana che merita di essere visitata nel 2022. Quella che è stata celebrata anche dalla Rai con Stanotte a Napoli di Alberto Angela e poi con il film sui fratelli De Filippo.

E allora a sette anni dalla morte di Pino Daniele, vogliamo celebrare Napul’è una delle canzoni più belle del cantautore partenopeo. Un inno alla città che venne scritto scrisse scrutando il lungomare napoletano di Mergellina. Nella canzone Pino Daniele tesse luci e ombre di Napoli, sa raccontarla in musica come in pochi hanno saputo fare, tessendo scenari reali e non stereotipati che troppo spesso sono pane per chi vuole denigrare il capoluogo partenopeo.

L’artista con Napul’è ha voluto mettere l’accento sulla meraviglia e la bellezza di Napoli, ma anche su quei demoni che l’attanagliano da sempre. Napul’è fa parte dell’Album ‘Terra Mia’ del 1977 e dopo 47 anni ed a sette anni dalla morte di Pino Daniele, conserva intatto il suo fascino surreale.

Napule è : il testo completo

Napule è mille culure
Napule è mille paure
Napule è a voce de’ criature
Che saglie chianu chianu
E tu sai ca’ nun si sulo
Napule è nu sole amaro
Napule è addore e’ mare
Napule è na’ carta sporca
E nisciuno se ne importa
E ognuno aspetta a’ sciorta
Napule è na’ camminata
Int’ e viche miezo all’ate
Napule è tutto nu suonno
E a’ sape tutto o’ munno
Ma nun sanno a’ verità.
Napule è mille culure
…Napule è mille paure
Napule è nu sole amaro
…Napule è addore e’ mare
Napule è na’ carta sporca
…E nisciuno se ne importa
Napule è na’ camminata
..Int’ e viche miezo all’ate
Napule è mille culure
..Napule è mille culure
Napule è nu sole amaro
…Napule è addore e’ mare
Napuleeee.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.