Calcio Napoli

Rumors Napoli, Giampaolo in pole per la panchina: “Ritroverebbe il caro amico Meluso”

Ciro Venerato di RaiNews ha rivelato dettagli esclusivi sul possibile approdo di Marco Giampaolo sulla panchina del Napoli.

Il futuro della panchina del Napoli potrebbe presto subire una svolta significativa, con il nome di Marco Giampaolo che circola come un’ombra nelle segrete stanze della FilmAuro. Il giornalista della RAI, Ciro Venerato, ha gettato luce su questo intrigante scenario, portando avanti dettagli esclusivi e retroscena che aggiungono un pizzico di suspense all’atmosfera già carica di incertezza.

In una recente dichiarazione su RaiNews.it, Venerato ha sottolineato che non si tratta solo di un banale rumors di mercato, né di una notizia certificata, ma di una voce che ha preso piede tra i corridoi del club partenopeo. “Il nome del tecnico giuliese Marco Giampaolo circola nelle segrete stanze della FilmAuro,” ha dichiarato il giornalista, alimentando ulteriormente le speculazioni sulla possibile sostituzione di Walter Mazzarri.

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha già valutato in passato l’idea di affidare la squadra a Giampaolo, ma finora le parole non si sono tradotte in azioni concrete. Tuttavia, sembra che ci sia un rinnovato interesse, e fonti vicine al presidente avrebbero indirettamente avvertito Giampaolo dell’interesse del club.

“Persone vicine al presidente avrebbero indirettamente avvertito Giampaolo che fino ad oggi non ha ricevuto nessuna telefonata da tesserati azzurri. L’ex tecnico di Milan e Samp vanta però un datato rapporto di collaborazione con Tullio Tinti e non è affatto escluso che qualcosa sia arrivata all’orecchio del potente agente lombardo in buoni rapporti con Aurelio De Laurentiis (fu Pierpaolo Marino il trait d’union nel lontano 2006 ndr). Giampaolo quindi attende ma senza farsi troppe illusioni non avendo ancora nulla in mano”.

Meluso è un caro amico di Giampaolo

Caos Napoli: Meluso in Bilico, Spunta il Nome di Fabio Paratici

Il giornalista Venerato ha anche rivelato che il direttore sportivo del Napoli, Mauro Meluso, potrebbe giocare un ruolo chiave in questo possibile cambiamento. Giampaolo e Meluso sono legati da una lunga amicizia e da un datato rapporto di collaborazione con Tullio Tinti:

Se arrivasse la chiamata di Adl a Castelvolturno ritroverebbe un caro amico: il Ds Meluso. Si conoscono da lustri e sono anche vicini di casa”.

Giampaolo, attualmente residente a Giulianova, ha confidato agli amici più cari di sentirsi all’altezza del compito di guidare il Napoli. Pur essendo un tecnico che non ama subentrare, ritiene che la squadra sia già pronta per le sue competenze, con una rosa considerata fortissima.

“Agli amici più cari ha confidato che si sentirebbe all’altezza del compito: è un tecnico che non ama subentrare ma il Napoli didatticamente è squadra già pronta per le sue competenze. Spalletti ( come De Zerbi, Sarri e Thiago Motta ndr) è un tecnico vicinissimo alla sua idea di calcio. Secondo Giampaolo la rosa campana è fortissima ma va capito se i giocatori sono ancora motivati o distratti dal prossimo mercato”.

Venerato ha poi concluso: “Giampaolo risiede a Giulianova, Mauro abita a Teramo  (città natale della sua signora). Stima e affetto reciproco ed una cena saltata in extremis quest’estate. Doveva esserci una rimpatriata organizzata dal comune amico Andrea Iaconi (ex diesse abruzzese di lungo corso ora in pensione) ma l’inattesa chiamata azzurra fece saltare l’appuntamento culinario. Tutto aperto quindi in attesa della decisiva gara di Champions. Mazzarri però avrà dalla sua Oshimen e lo scenario di mercato potrebbe mutare in un amen”.

 

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.