ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

GAZZETTA – Il Napoli, ha offerto 5milioni l’anno a Milik per il rinnovo. La reazione che non ti aspetti del polacco

milik napoli rinnovo

Il Napoli tratta il rinnovo di Milik. De Laurentiis ha offerto un contratto da 5 milioni l’anno. La reazione del calciatore polacco.

Il prossimo 20 giugno riprende la serie A. Gli azzurri sono impegnati a Castel Volturno per arrivare alla sfida di Coppa Italia nella migliore condizione possibile. Gattuso non concede nulla ai suoi, allenamenti quotidiani anche in doppia seduta.
Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli sono impegnati ad allestire la squadra per il prossimo anno. Risolti i rinnovi di Mertens e Zielinski, il patron tratta quello di Arek Milik.
Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, la situazione legata all’attaccante polacco è molto complicata: “Il Napoli dà l’ultimatum a Milik. L’attaccante,ha solo venti giorni per prendere una decisione in merito all’offerta di rinnovo presentatagli dal Napoli.
E non solo. Cristiano Giuntoli, Direttore Sportivo del Napoli, ha anche avvertito il procuratore Pantak che il Napoli prenderà in considerazione solo offerte a partire da cinquanta milioni di euro. Non verranno prese in considerazione offerte minori“.

NAPOLI, OFFERTI 5MILIONI A MILIK PER IL RINNOVO

A Milik il Napoli ha proposto un prolungamento fino al 2024 a 5 milioni a stagione, praticamente con uno stipendio raddoppiato. Il polacco ha però detto di no. Sono due gli aspetti che non convincono l’ex Ajax.
Il primo è rappresentato dalla clausola di 100 milioni che De Laurentiis vorrebbe inserire nel nuovo accordo. Pantek ne ha discusso con Giuntoli, ritenendola eccessiva e chiedendone la riduzione fino a 50 milioni. Una pretesa che il presidente ha respinto, infastidito pure dall’atteggiamento dell’agente del giocatore.
Ma se Milik aprisse uno spiraglio per riprendere la trattativa, probabilmente la clausola potrebbe essere rivista, modificata, ma non alle cifre indicate dalla controparte. Il secondo aspetto che non convince Milik è la concorrenza in attacco.
Il polacco sa che con Mertens confermato avrebbe poche possibilità di mettersi in mostra”.

Archivi