TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Il Mattino – Napoli, Gattuso ha scelto il sostituto di Insigne con la Juventus. Il tecnico prova la carta a sorpresa

gattuso sostituto insigne
NAPLES, ITALY - JULY 12: Gennaro Gattuso of Napoli looks on during the Serie A match between SSC Napoli and AC Milan at Stadio San Paolo on July 12, 2020 in Naples, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Gennaro Gattuso ha scelto il sostituto dell’infortunato Lorenzo Insigne, sarà Eljif Elmas a scendere in campo dal primo minuto allo Stadium.

Rinunciare a Lorenzo Insinge per Gattuso non è facile, ecco perché il suo sostituto deve assicurare quantità e qualità in attacco ma anche in fase di ripiegamento. Il capitano del Napoli è infortunato e non potrà scendere in campo allo Stadium, una lacuna che Gattuso deve colmare in qualche modo. Una delle idee possibili era quella di puntare su Lozano a sinistra e Politano a destra. Sarebbe stata una soluzione ancora più offensiva, dato che i due esterni non riescono a garantire una fase difensiva attenta come la mette in atto il numero 24 azzurro.

Ecco perché Gattuso ha scelto come sostituto di Lorenzo Insigne, Eljif Elmas. IL macedone ha già giocato nella passata stagione nel ruolo di esterno, ma di un 4-3-3. Domenica scorsa col Genoa è entrato quando Insigne ha dovuto lasciare il campo. Allo Stadium, secondo Il Mattino, toccherà di nuovo a lui prendere il posto del capitano. Elmas è stato sempre definito un diamante grezzo e dopo un anno in maglia azzurra è arrivata l’ora di dimostrare le sue qualità.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Col Genoa è entrato col piglio giusto, mettendo a segno anche un gol. Oltre alla rete ha dimostrato anche solidità ed applicazione tattica. Qualità che Gattuso vuole vedere nel sostituto di Insigne. Quelle che servono per giocare in un modulo che già è molto offensivo. Il tecnico del Napoli, infatti, ha intenzione di presentare di nuovo la versione con quattro attaccanti, che non è proprio un 4-2-3-1 ma spesso si trasforma in un 4-4-2. Oltre i numeri resta un tattica di gioco molto improntata all’attacco e presentarsi a Torino con questo modulo potrebbe anche essere un rischio. Per ora l’idea di Gattuso è quella di andare avanti in questo modo.

Archivi