TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Fedele: “Osimhen deve andare a scuola di tecnica, mette in difficoltà Gattuso. De Laurentiis cederà il Napoli, ecco quando”

fedele osimhen

Enrico Fedele dirigente sportivo è intervenuto ai microfoni di Radio Marte parlando di Victor Osimhen e del mercato del Napoli.

E’ un discorso ad ampio raggio quello di Enrico Fedele che a Radio Marte prende in esame diversi aspetti del nuovo Napoli. Si parte con il modulo, il 4-2-3-1: “Cambiare tutto per un giocatore è azzardato, io sono però d’accordo sul 4-3-2-1. Insigne sarebbe una sottopunta ottima insieme a Mertens con Osimhen che può svariare. In mezzo al campo a sinistra potrebbe stare Zielinski con Fabian Ruiz a destra e Lobotka centrale. Uno dei due centrocampisti accompagnerà l’attacco ma, al tempo stesso, garantirebbe una squadra coperta“.

Proprio Fabian Ruiz e Zielinski diventano oggetto di discussione con Fedele che dice: “Da mesi dico che c’è un equivoco tattico. Questo deve spingere a capire che noi prendiamo troppi gol. Demme o Lobotka devono fare le sentinelle davanti alla difesa. Più Nandez o Veretout? Il primo si avvicina di più al brasiliano“.

Fedele: “Osimhen deve andare a scuola di tecnica”

Con Enrico Fedele si parla anche di Victor Osimhen, un giocatore che sta “un po’ confondendo il tecnico perché non sa come giocare! Però questo fa venire meno il credo degli ultimi tempi, cioè giocare dal basso. Per me l’attaccante nigeriano – dice Fedele – deve andare a scuola di tecnica. Il giocatore può essere ottimo in contropiede, ma deve fare anche 2-3 ore al giorno di muro. Una cosa è avere le doti e un’altra cosa è dimostrarle: ora dobbiamo vedere quando Osimhen sarà rincorso da Romagnoli o Chiellini come si comporterà“.

Non  mancano comunque gli elogi a Gattuso: “Il giocatore di carisma e diventato Campione del Mondo ha appeal su tutti. Tonali lo chiama per sapere se può prendere la numero 8. Questa qualità viene percepita dai calciatori. Una volta Ulivieri richiamó Thuram sulla postura, lui accettò ma poi mi chiese dove aveva giocato e perché diceva queste cose. Con Gattuso non l’avrebbe fatto e lui peraltro sa far giocare le squadre in un certo modo”.

Napoli e il mercato

Enrico Fedele analizza anche il mercato del Napoli e considera Soraktis migliore di Upamecano, il greco “dà più garanzie perché è più anziano e ha già giocato in Italia“, mentre Veretout viene giudicato un giocatore normale. “Acerbi? Uno dei pochi difensori italiani che mi piacciono, peraltro è mancino” dice Fedele che critica le scelte azzurre: “Possibile che in tanti anni non si siano trovati i sostituti di Callejon e Allan? Spendiamo 90 milioni per Lobotka, Rrahmani, Petagna e Politano e poi dobbiamo cambiare la squadra“. Ma in tema di cessioni si parla anche di un possibile addio di De Laurentiis al Napoli: “De Laurentiis cederà il Napoli quando avrà portato a termine il suo progetto, un giorno dovrà scegliere tra Napoli e Bari”.

Archivi