Media

Dalla Puglia arriva l’auto ecologia del futuro. Ancora un primato per il sud

Si chiama Snap U1 l’auto ecologica del futuro, arriva dalla Puglia.

Opera di una startup innovativa nella quale trovano un posto d’onore Francesco Passarella, ingegnere meccanico originario di Brindisi, e il designer barese Sergio D’argento.

L’auto ecologica del futuro è made in sud,  per la precisione è pugliese. La startup, Snap s.r.l ha infatti vinto  il PIN, una iniziativa promossa dalle Politiche giovanili della Regione Puglia. La società ha realizzato un veicolo unico sia per estetica che per meccanica. L’auto a pedalata assistita è un mix tra una bicicletta e un’autovettura.

La Snap U1 è veicolo urbano elettrico personale a pedalata assistita in grado di trasportare fino a due passeggeri.
Già vincitore del premio per la migliore pubblicazione scientifica da parte dell’International Federation for the Promotion of Mechanism and Machine Science.

L’auto ecologica  è stata accuratamente pensata per abbattere ogni tipo di problematica legata alla mobilità urbana delle nostre città. Il team della Snap ha progettato anche una versione cargo, adatta alle consegne dell’ultimo miglio. La C1 vanta un telaio robusto, un ampio vano di carico e bassi costi di manutenzione.

L’obbiettivo della startup pugliese è quello di portare  l’alta ingegneria e l’importanza della sostenibilità dal profondo sud al resto d’Europa e poter conquistare le città del futuro con un’autovettura dal peso contenuto, capace di muoversi silenziosamente nel traffico, nelle ZTL e nelle aree ciclabili.

L’auto ecologia pugliese consentirà  spostamenti rapidi e a costi bassi. Francesco Passarella, ingegnere meccanico originario di Brindisi, e il designer barese Sergio D’argento, entrambi con una vasta esperienza lavorativa maturata nelle più grandi aziende automobilistiche, presenteranno la vettura al pubblico il 23 dicembre presso le presso le Cantine Coppi – Turi (Ba). Per info ufficiostampa@snap-mobility.com

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.