Calcio Napoli

Corbo: “Napoli, con l’Inter scatta l’allarme. Serve rieducare Osimhen”

Il giornalista parla ai microfoni di Radio Marte

Antonio Corbo commenta Inter-Napoli, gara persa dagli azzurri per 3-2, con una prestazione altalenante degli uomini di Spalletti. Secondo il giornalista di Repubblica contro l’Inter è scattato un campanello d’allarme: “Lo dico con la massima chiarezza: ieri è successo qualcosa che va letto con attenzione. Il Napoli nel finale avrebbe strameritato il pareggio ed è una cosa giusta da dire ma ieri, al tempo stesso, il Napoli ieri è sembrato vulnerabile. Dal rigore al terzo gol è stato in balia dell’Inter e lo è stato perché era in sudditanza tattica. Nessuno può impedirmi di dire che ieri non c’è stata risposta tattica del Napoli fino al cambio tardivo di Lozano e Insigne. La squadra era sottoritmo rispetto all’Inter e subiva pesantemente il gioco sulle fasce laterali senza che venisse posto rimedio. Questo è un elemento da analizzare. Con le squadre che si difendono a 3 si può vincere se si impone il ritmo. Se il ritmo lo impongono gli altri allora si va in balia“.

Il Napoli dalla partita con l’Inter è uscito molto male, anche perché ha perso Osimhen e Anguissa per infortunio. Per il nigeriano si tratta di una frattura scomposta dello zigomo si dovrà operare. I tempi di recupero di Osimhen sono molto lunghi. Anguissa ha avuto un problema muscolare e dovrà stare fuori al massimo un mese. “Osimhen? Occorre una rieducazione perché è troppo esuberante. Altrimenti arriveranno altri infortuni. Non segnava dal 23 ottobre, è come se fosse un giacimento poco sfruttato. Il problema di Osimhen è un problema di conforto del collettivo. Quando gioca su forza, potenza e velocità dev’essere accompagnato. Se viene accompagnato da esterni di pari velocità e ci sono riferimenti importanti a centrocampo il Napoli diventa invincibile. Se invece lui va avanti in maniera sconsiderata e gli altri non propongono pericoli seri“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.