Rassegna Stampa

Caso Nazionali, De Laurentiis alza la voce. Anche Marotta coinvolto

Aurelio De Laurentiis presidente è stato il primo a parlare delle convocazioni delle Nazionali in Nations League in questo periodo.




Alza la voce il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis che ha posto la questione delle convocazioni della Nazionali nella Nations League in questo delicato periodo di pandemia in cui le squadre giocano praticamente ogni tre giorni. Alla battaglia contro l’Uefa lanciata dal patron azzurro si è unico anche l’ad dell’Inter Giuseppe Marotta che ha detto chiaramente di voler intervenire per evitare convocazioni. La questione è stata trattata anche da Il Mattino che scrive: “È stato il presidente azzurro a porre sul tavolo la spinosa questione a inizio stagione, diventando paladino della battaglia degli infortuni in nazionale, invocando sostanziosi indennizzi nei casi di infortuni durante le pause con le rispettive selezioni, ricevendo in cambio dall’Uefa promesse e appuntamenti. Si farà sentire anche adesso. Il numero uno azzurro, con Agnelli, fa parte dell’Eca, l’associazione dei maggiori club calcistici europei, che però l’Uefa snobba di continuo. Farà pressione in questi giorni, facendo leva anche sulla fresca adesione dell’Inter al problema“.

L’obiettivo da parte dei dirigenti di Serie A è quello di limitare il carico di partite per i giocatori dei club. In questo momento, infatti, la situazione è già molto complicata. Oltre agli infortuni muscolari le squadre devono fare i conti anche con il problema Covid. Viaggiando e trovando altri gruppi squadra non si fa altro che aumentare i contatti e quindi aumentare anche il rischio di un possibile contagio, che andrebbe a ricadere non solo sulla salute del calciatore ma anche sulla rosa a disposizione del mister che allena il club.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.