Rassegna Stampa

Calciomercato: Gabriel, Arsenal ed Everton vogliono beffare il Napoli

Gabriel Magalhaes principale obiettivo in difesa del Napoli, ma Arsenal ed Everton vogliono approfittare dei tentennamenti della SSCN.

Via da Napoli Kalidou Koulibaly arriva Gabriel Magalhaes. Il club azzurro ha così definito il suo futuro, ma su Gabriel ci sono anche Arsenal ed Everton. I due club inglesi si sono inseriti in maniera prepotente nelle trattativa pareggiando l’offerta del Napoli. Addirittura i Gunners sarebbero pronto ad alzare l’offerta economica al Lille pur di prendere il giocatore. Al momento resiste la stretta di mano tra Aurelio De Laurentiis e Gerard Lopez, presidente del club francese, ma questo non potrà andare avanti a lungo: si parla di una scadenza fissata al massimo entro il 27 agosto. Il Napoli deve vendere Koulibaly se vuole prendere Gabriel e per farlo c’è di mezzo di nuovo la Premier League. Il Manchester City sta facendo sul serio per il giocatore, ma lo sceicco deve alzare l’offerta.

Gabriel e Reguilon al Napoli: il punto di Gazzetta

Sono due le trattative in entrata che vanno definite per evitare la concorrenza e la possibilità che si possa creare un’asta intorno a Gabriel e a Sergio Reguilon. Il difensore del Lille ha già trovato l’accordo col Napoli, ma in queste ore Arsenal e Everton lo stanno tentando, offrendogli un contratto più vantaggioso, dopo  aver pareggiato l’offerta di De Laurentiis. C’è la necessità di stringere i tempi e, dunque, vendere per fare cassa. Diverso il discorso per l’esterno mancino del Real Madrid. Al ragazzo farebbe piacere giocare in serie A e Giuntoli sta insistendo su Florentino Perez per averne la cessione in prestito, magari col diritto di riscatto.

Con Gabriel il Napoli sistemerebbe la difesa, dato che ha preso già Rrahmani dal Verona ma deve battere Arsenal ed Everton che ad ogni giorno che passa vedono sempre di più la possibilità di beffare gli azzurri.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.