Braida: “Se chiama De Laurentiis accetto. Messi all’Inter? Tutto è possibile. Fabian piaceva al Barcellona”

braida chiamata de laurentiis

“Se chiama De Laurentiis accetto” lo dice Braida a Radio Goal. L’ex dirigente di Milan e Barcellona ha parlato anche del futuro di Messi all’Inter. 

Si parla da tempo della necessità del Napoli di avere dirigenti di respiro internazionali, che possano portare in società tanta esperienza per evitare piccoli e grandi problemi. Uno di questi potrebbe essere Ariedo Braida che sua possibile chiamata di De Laurentiis dice: “Se mi dovesse chiamare De Laurentiis sarei orgoglioso. Napoli può fare la sua parte, è una grande piazza, c’è un grande pubblico. Maradona è la punta dell’iceberg di una grande passione e di un grande movimento. A Napoli ci verrei a lavorare molto volentieri se dovessero chiamarmi“. L’ex dirigente di Milan e Barcelona a Radio Goal parla anche della possibilità che Messi vesta la maglia dell’Inter: “Lionel è un vero fenomeno, nel calcio c’è sempre una possibilità. Credo, però, che lui si voglia fermare a Barcellona“.

Braida, De Laurentiis ed il mercato

Con Ariedo Braida si parla anche di Fabian Ruiz, ritornato al gol contro l’Inter in Coppa Italia. Lo spagnolo è da tempo un pallino del Real Madrid ma anche al Barcellona potrebbe interessare: “Piace sicuramente” dice Braida che aggiunge: “Nel calcio le cose cambiano da un all’altro, vediamo cosa succede“. Con l’ex dirigente dei blaugrana si tocca anche il tema della prossima sfida di Champions League, che vedrà contrapposti proprio il Napoli ed il Barcellona: “Quante chance ha il Napoli? In questo momento il Napoli sta facendo cose molto buone, escludendo l’ultima uscita in campionato contro il Lecce, ha la possibilità di fare cose eccezionali. In questo momento nulla è scontato, la speranza è che possa fare una grande partita contro il Barcellona, lì c’è Messi, ma nel calcio tutto è possibile“. Chiusura a Todibo e la possibilità che vesta la maglia azzurra: “Penso voglia fermarsi a Barcellona, è andato allo Schalke04 perché non trovava spazio“.

Archivi