ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Allenamenti collettivi, il Napoli tra i ‘dissidenti’. Ripresa in bilico

gattuso urla

Il Napoli è tra le squadre che ha manifestato più di una perplessità sulla strutturazione dei ritiri fatta dal Comitato tecnico scientifico.

La ripesa degli allenamenti colletivi prevista per lunedì è già in bilico. A scriverlo è il Corriere dello Sport che parla di società di Serie A che non sono d’accordo con le modifiche al protocollo sanitario della Figc, ‘suggerite’ dal Comitato tecnico scientifico. A capeggiare la rivolta c’è l’Inter, ma anche il Napoli non è d’accordo con la decisione. Ecco perché questa mattina ci sarà un incontro in video conferenza tra Dal Pino, De Siervo, Casacco, il neo responsabile dei medici Nanni e Gravina e Brunelli.

Di certo le persone più vicine a Gravina lo descrivono come perplesso dalla presa di posizione della Lega, ma c’è incredulità soprattutto al ministero dello sport dove viene fatto notare che la SerieA era al fianco della Figc quando è stato richiesto un ritiro chiuso per tutte le squadre” scrive il Corriere dello Sport.

Allenamenti collettivi: caos ritiri

Al momento la questione è molto ingarbugliata, si va addirittura verso la possibilità che molti ritiri che non partiranno con le squadre che continueranno ad effettuare allenamenti individuali. Lo farà sicuramente anche il Napoli, che è tra i dissidenti, ma che ha anche problemi di strutture. Intanto una modifica al protocollo viene chiesta sicuramente dall’Inter, a cui si sono accodate anche altre società come Verona, Torino, Sampdoria e Lecce.

Le società vorrebbero avviare le sedute di allenamento collettive senza il ritiro, che verrebbe applicato in un secondo momento. Questa per ora è solo una indicazione, ma il Cts lo trasformerà in una condizione vincolante cosa che non sta bene alle società. Per questo motivo ci sarà una mediazione tra le parti, con la speranza di trovare una sintesi comune. Intanto la ripresa del campionato è ancora in bilico.

Archivi