Calcio Napoli e cultura Napoletana

Svezia-Italia 1-0: le follie di Ventura, Insigne mezz’ala

Scelte disastrose di Giampiero Ventura in Svezia-Italia. Insigne ha giocato solo l'ultimo quarto d'ora come sostituto di Verratti, mentre Jorginho è stato in panchina 90'

Svezia-Italia 1-0: le follie di Ventura. In particolare, salta all’occhio Insigne mezz’ala dopo aver sostituito Verratti.

Svezia-Italia 1-0

Non ci sono più parole per descrivere questa Italia, che ha giocato molto male anche ieri, perdendo contro la Svezia per 1-0. Da due mesi a questa parte Ventura non ha fatto altro che disastri. Ventura è riuscito a distruggere una squadra che è qualitativamente migliore di quella che si è vista a Euro 2016, che uscì solo ai rigori contro la Germania ai quarti di finale.

Insigne mezz’ala

Il modulo nel calcio conta relativamente. E’ l’applicazione dello stesso che fa la differenza. Conta anche mettere i calciatori nei loro ruoli. In particolare, salta all’occhio Insigne che è, da un paio di campionati a questa parte, il miglior calciatore italiano e ieri sera si è dovuto addirittura adattare al ruolo di mezz’ala dopo aver sostituito Verratti.

Lorenzo Insigne mezz’ala è una bestemmia calcistica.

C’è anche una dichiarazione da brividi del napoletano nel post-gara:”Il mister mi ha chiesto se me la sentivo di sostituire Verratti, ho detto di sì perché voglio dare il 100% in ogni ruolo“. Insomma, è chiaro che un ragazzo di ventisei anni per la sua Nazionale giocherebbe anche in porta. Però così non si fa altro che fare il male della Nazionale stessa, che ne esce penalizzata. Perché Insigne mezz’ala è una bestemmia calcistica.

Ventura è riuscito a sbagliare ancora

Ventura, però, è riuscito a sbagliare ancora. Florenzi a far compagnia a Jorginho seduto in panchina ed El Sharaawy -reduce da una doppietta al Chelsea in Champions League- addirittura in tribuna, sono l’apice della confusione e inadeguatezza di un uomo che si è ritrovato a sessantotto anni quasi per caso alla guida dell’Italia.

La canzone di Fabrizio De André

E si sono scatenate le reazioni degli italiani sui social, soprattutto questo pezzo di canzone di Fabrizio De André, rivisitato apposta per l’occasione:

Alleni sepolto a Coverciano
non è il Torino non è il Gavorrano
non aspettare Candreva che crossi
metti Jorginho togli De Rossi“.

CONSIGLIATI PER TE