Rassegna Stampa

Quattro acquisti per essere al top: Napoli scatenato sul mercato

Il Napoli è pronto a fare almeno altri quattro acquisti sul mercato estivo. Dopo il colpo Victor Osimhen, Giuntoli non si fermerà.

Quattro acquisti per alzare il livello della rosa del Napoli e consegnare a Gennaro Gattuso una squadra in grado di competere sia con la Juventus che con le milanesi e romane. E’ l’obiettivo della società azzurra di Aurelio De Laurentiis. Secondo Tuttosport i quattro nomi a cui punta il club partenopeo sono oramai noti e prendono corpo anche grazie alle cessioni. La società campana potrebbe addirittura ricavare circa 180 milioni di euro dal mercato in uscita, una cifra sostanziosa che poi può essere riversata per comprare altri calciatori da consegnare al tecnico calabrese. Tra i quattro acquisti del nuovo Napoli c’è Gabriel Magalhaes erede designato di Kalidou Koulibaly. Il Napoli ha un accordo con il City per una cifra intorno ai 70 milioni di euro, a cui bisognerà aggiungere qualche bonus. Secondo il quotidiano sportivo c’è un accordo verbale tra i due club che vale come una stretta di mano. Per Gabriel, però, il Napoli deve fare presto altrimenti Arsenal ed Everton gli soffieranno il giocatore.

Altro tassello da inserire nei quattro nuovi acquisti del Napoli è Jordan Veretout. Il centrocampista francese andrebbe a sostituire il partente Allan. Il club partenopeo è pronto a pagare i 25 milioni di euro chiesti dalla Roma, ma prima bisogna chiudere l’affare che porta Milik a Roma. Il polacco oramai si è rassegnato a perdere la Juventus, che sta puntando Edin Dzeko. L’addio del bosniaco alla Roma, spalancherebbe le porte a Milik. Dopo l’addio di Maksimovic il club azzurro è pronto prendere Sokratis, ma il vero fiore all’occhiello dei quattro acquisti del Napoli resta Boga. Giuntoli e Gattuso lo apprezzano molto, tanto che stanno cercando di fare tutto il possibile per convincere il Sassuolo a cederlo.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.