napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Lezione di civiltà dei napoletani alla lega calcio

Una grande lezione di civiltà dei napoletani alla lega calcio. Se esistesse uno Scudetto del tifo, quello andrebbe assegnato sicuramente al pubblico del San Paolo di Napoli. La macchia dell’aggressione a Carlo Alvino e i cori contro de Laurentiis.

LEZIONE DI CIVITA’ DEI NAPOLETANI ALLA LEGA CALCIO

A Fuorigrotta va in scena una grande lezione di civiltà dei napoletani alla lega calcio. Allo stadio si respirava un clima spettacolare, ricco di gioia prima, durante e dopo la partita nonostante la delusione per un sistema calcio, quello italiano, che fa fatica a non lasciare atroci sospetti sulla regolarità del campionato. La sudditanza psicologica e gli errori marchiani degli arbitri sono tali e tanti che, parole di De Laurentiis, al Napoli sono stati scippati 6-8 punti. I napoletani hanno dato una lezione di civiltà dimostrando grande cultura sportiva. Fischi e proteste, ironia su Moggi, ma grande compostezza: i supporters partenopei hanno voglia di vincere e si sento derubati e al San Paolo, quest’oggi, era ancora viva la voglia di sognare.

Una grande lezione di civiltà dei napoletani alla lega calcio. Se esistesse uno Scudetto del tifo, quello andrebbe assegnato sicuramente al pubblico del San Paolo di Napoli. La macchia dell'aggressione a Carlo Alvino e i cori contro de Laurentiis.
L’AGGRESSIONE A CARLO ALVINO E I CORI CONTRO DE LAURENTIIS

Prima della gara il giornalista Carlo Alvino è stato avvicinato ed intimidito da alcuni individui fuori dallo stadio San Paolo. Durante tutta la gara si sono levati cori di contestazione contro il presidente De Laurentiis. Essere critici nei confronti della società non significa essere incivili. Il pubblico napoletano ha dimostrato una civiltà e una grazia nei confronti della squadra indiscutibile. L’unico a demolire questa narrazione è stato De Laurentiis che ha attaccato Sarri con i suoi modi scomposti. ADL alimenta questa deriva non ne è solo vittima diciamo chiaramente, anche se al presidente vanno dati comunque grandi meriti.

LO SCUDETTO DEL TIFO

Se esistesse uno Scudetto del tifo, quello andrebbe assegnato sicuramente al pubblico del San Paolo di Napoli. In tutta questa storia c’è una realtà di fondo che nessuno vi dirà mai,spiega il bravissimo Gaetano Brunetti,  Napoli da secoli è la miglior platea del mondo, ed è vista da tutti come grande vetrina e rampa di lancio. Pochi sono fattivamente riconoscenti, Hamsik, per esempio, è uno di quelli. Gli altri cercano di profittare tutti di questa altisonante cassa di risonanza napoletana. Qualche mese fa, ho scoperto che l’Aida di Verdi, al Nord Italia venne quasi snobbata, a Napoli diventò l’Aida e riscosse il successo che tutti riconoscete oggi. Chi vuole capire, capisca. Giusto? Sbagliato? Non sta a me giudicare. Statemi bene.

Sarri lascerà Napoli? la risposta del mister sorprende Del Genio

CONSIGLIATI PER TE