napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Allegri: “Partita decisa da un episodio, la partita con l’Inter sarà decisiva!”

Massimiliano Allegri, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta della sua squadra:

“Nell’ultimo minuto abbiamo regalato il gol, non marcando in area. Bisogna togliersi da dosso questa negatività e prepararci alla partita contro l’Inter. Sarà decisiva la gara di Milano ai fini dello scudetto. In questo momento il Napoli ha grande entusiasmo, stasera ha fatto una gran partita, che si poteva decidere però solo tramite un episodio. Ora guardiamo avanti. Nel calcio può succedere di tutto, anche loro adesso avranno da giocare e vincere. Noi sabato prossimo dovremo fare il nostro dovere cercando di vincere, ma sarà difficile contro l’Inter che è una grande squadra”

Sulla sostituzione di Dybala:

“L’ho tolto non per la prestazione, ma mi servivano due esterni aperti per ripartire un po’ di più. Noi eravamo lenti nell’uscita della palla, non era semplice per lui”

Sulla difesa

“Non abbiamo fatto fatica. Grandi tiri non ci sono stati, solo quello di Hamsik, in cui c’è stata una uscita sbagliata. E’ stata una gara equilibrata. In questo momento il Napoli vince le gare al 90′, noi invece ne abbiamo perse due con loro e col Real, che sempre 3-1 è finita”.

E’ un problema di testa o di gambe?

“La cattiveria deve esserci perché ci stiamo giocando lo scudetto. Oggi ho dovuto fare subito il cambio con Chiellini. In quel momento lì ho preferito avere Howedes da centrale, perché ha un po’ più di letture. Noi ritardavamo nella consegna della palla, poi dopo si tratta di episodi. Al 90′ la partita doveva finire, mettendola lunga su Mandzukic, invece siamo andati all’indietro e abbiamo concesso l’angolo. Hai quattro punti di vantaggio, doveva andare così”.

Saresti stato soddisfatto del pareggio?

“No, ma in questo momento bisognava portare a casa il risultato. Eravamo rimasti attaccati alla partita senza concedere più di tanto, siamo stati bravi a subire il loro palleggio con maturità”.

Come si riparte adesso?

“Innanzitutto lasciandoli liberi un giorno e mezzo per recuperare. Poi ci concentreremo su quello che c’è da fare. Dal Napoli all’andata ad oggi abbiamo fatto cinque punti in più di loro e siamo ancora in testa. Vincere le partite non è semplice”

CONSIGLIATI PER TE