TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Milik e De Laurentiis sono ai ferri corti: “Il polacco è stato un ingrato verso il Napoli”

napoli under milik

Milik e De Laurentiis, un rapporto mai decollato. Secondo Venerato della RAI i due sono ai ferri corti 

Si parla di Milik e Di De Laurentiis, un rapporto che non è mai decollato. Il polacco doveva fungere da erede del recordman Higuain, ma di fatto, è venuto a Napoli per curarsi le fragili articolazioni (un po’ come Ronaldo “il fenomeno” ai tempi dell’Inter. Peccato che tra i due professionisti ci sia un abisso. Milik forse è un centravanti sopravvalutato o magari lo è solo per i tifosi del Napoli che non hanno mai apprezzato fino in fondo le sue capacità). Ma veniamo ai fatti di mercato. Ciro Venerato, giornalista della Rai nonché grande esperto di mercato, è intervenuto nel corso della trasmissione ‘Radio Goal’ sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli (che ricordiamo è la radio ufficiale della SSC Napoli).

Ecco il resoconto delle sue dichiarazioni: De Laurentiis è molto ferito e deluso da Arek Milik. Il Napoli ha sempre aspettato il giocatore, reduce da gravissimi infortuni eppure ha continuato a chiedere la luna in sede di negoziazioni per il rinnovo. Anche quand’era fermo, il Napoli gli rinnovò il contratto senza batter ciglio, aumentandogli peraltro l’ingaggio. Fu De Laurentiis a premiare (e scommettere) sulle capacità del ragazzo. Adesso mi aspetto qualche frecciatina a Milik, il presidente non starà a guardare.  Ora non può parlarne male perché deve venderlo. Il presidente però è molto addolorato per il comportamento del ragazzo che si è accordato con la Juventus”. Se così fosse, aggiungiamo noi, il danno patrimoniale cagionato al Napoli sarebbe enorme. Colpa dei dirigenti che non hanno provveduto a cedere o a rinnovare il contratto in precedenza.

Archivi