TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Maradona su Facebook celebra la grande umiliazione della Juventus (poi quella frecciatina a De Laurentiis…)

Maradona Napoli

Diego Maradona celebra la Supercoppa Italiana vinta nel 1990 e pungola l’attuale dirigenza del Napoli

Diego Armando Maradona celebra la prima Supercoppa Italiana vinta dal suo Napoli con un intenso post su Facebook. Il primo settembre del 1990, esattamente trent’anni fa, i partenopei asfaltano la Juventus di Maifredi (altrimenti nota come un ectoplasma con la linea di difesa troppo alta e un Tacconi in versione dopolavoro). Queste le parole del Pibe (con qualche riferimento al vetriolo per l’attuale dirigenza napoletana): “Sono ancora in tempo. Oggi è il trentesimo anniversario della partita di Supercoppa del 1990, che vincemmo contro la Juventus per 5-1.

Mi dispiace che la società attuale non ricordi questi risultati che ci resero grandi. Lo dico per me e per i miei compagni, che scrissero la storia del mio amato Napoli: Alemao, Baroni, Galli, Taglialatela, Renica e Silenzi. De Napoli, Careca, Mauro, Bigon, Maradona, Crippa e Ferrara. Francini, Rizzardi, Incocciati, Zola, Venturin e Corradini. Tutti grandi. Forza Napoli sempre!!!“. 

Da notare la frecciata di Diego all’attuale dirigenza del Napoli, rea – per Maradona e per gli stessi tifosi del Napoli – di esser sempre lontana dai successi del Ciuccio che fu. Spesso De Laurentiis dà la sensazione che per lui il Napoli è nato nel 2004. E’ celebre una vecchia sfuriata del patron azzurro, “ma voi che ca** avete vinto a Napoli?”.

In realtà, in un ipotetico 11 al time, secondo il parere di chi scrive e senza alcuna partigianeria verso questo o quel periodo storico, sarebbero solo due i giocatori del Napoli post 2004 che sarebbero titolari. Ecco una squadra che davvero non teme rivali. Modulo 4-2-3-1: Zoff in porta, difesa a quattro con Ferrara, Koulibaly, Cannavaro e Krol.  Alemao e Hamsik davanti alla difesa a supporto di un poker mondiale: Sivori, Maradona e Zola con Careca terminale offensivo. Qualcuno lo dica al presidente che il Napoli è nato nel 1926. Bene ha fatto Diego a ricordarglielo…

Archivi