TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Callejon vicinissimo al Villareal, poteva ancora essere utile al Napoli

callejon villareal

Josè Maria Callejon è vicino a vestire la maglia del Villareal, ma il calciatore a 33 anni forse avrebbe fatto ancora comodo al Napoli.

Ci sono certi cicli che terminano naturalmente, è il caso di Callejon che lascia Napoli ed è vicinissimo al Villareal. Lo spagnolo ha giocato gli ultimi due mesi in maglia azzurra praticamente gratis, a dimostrazione dell’attaccamento alla maglia, altrimenti avrebbe potuto salutare tutti a giugno. Il giocatore ha 33 anni ma fisicamente è integro, sicuramente non rendeva più come un tempo, ma nell’ultima stagione praticamente nessuno ha fatto vedere grandi cose.

Cosi ci si interroga se questo Callejon avrebbe potuto fare ancora comodo al Napoli di Gattuso. Lo spagnolo poteva ancora assicurare esperienza, quantità e professionalità. Un impegno massimo che ora Callejon darà al Villareal. Con l’avanzare dell’età club e allenatore avrebbero potuto magari fare il ragionamento di arretrarlo come terzino destro, diventando di fatto un jolly di fascia, utile per ogni stagione. Un po’ come ha fatto Jesus Navas del Siviglia, nato come esterno offensivo sta rendendo ancora a buoni livelli, tanto che ha vinto solo qualche giorno fa l’Europa League con gli spagnoli.

Ecco poteva essere questo il progetto da far nascere intorno a Josè Maria Callejon. Anche perché Gattuso ha deciso che sugli esterni, in attacco, vuole gente che sappia saltare l’uomo e creare superiorità numerica. Ma Callejon su quella fascia poteva fare praticamente di tutto, anche come terzino. Sarebbe stato un azzardo solo in parte, perché sull’impegno dello spagnolo siamo pronti a scommetterci. Resta comunque un ragionamento, dato che Callejon è vicino al Villareal e giocherà molto probabilmente con il sottomarino giallo gli ultimi suoi anni di carriera, anche se per voglia e professionalità potrebbe giocare ancora per molto tempo. L’unica cosa che si può fare è augurare il meglio ad un calciatore diventato uno dei simboli del Napoli.

Archivi