ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

GAZZETTA – Meret amareggiato, Gattuso lo esclude ancora. L’europeo si allontana

Napoli, Gattuso esclude ancora Meret. L'europeo si allontana

Napoli- Brescia Gattuso esclude Meret. Il portiere friulano ha il timore, di restare fuori dal prossimo Europeo.

Il Napoli sfida il Brescia nell’anticipo della 25 giornata di Serie A. Gattuso ha convocato quasi tutta la rosa a disposizione ad eccezione di Koulibaly e LLorente. Il tecnico calabrese ritrova Milik e Lozano.

Ringhio, secondo le ultime da Castel Volturno sembra deciso a lasciare in panchina Alex Meret. Sono passati diciotto giorni dall’ultima apparizione di Meret con la maglia del Napoli. Da quel momento la titolarità della porta azzurra è passata nei guantoni di David Ospina, ora al primo posto nelle gerarchie di Gennaro Gattuso.
Meret è nella lista di Mancini per il prossimo europeo, ma le panchine con il Napoli giocano a suo sfavore come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport:

Gattuso escluderà ancora una volta Meret dalla formazione titolare. Come ha accolto la notizia il giovane portiere? Ha reagito non nascondendo la propria amarezza. Aveva considerato Napoli un punto di partenza, dove poter crescere e maturare. Invece, dopo appena una stagione, si ritrova retrocesso nelle gerarchie dell’allenatore. Anche stasera, a Brescia, siederà in panchina e ci resterà, probabilmente, pure contro il Barcellona“.

La Gazzetta aggiunge: “Una condizione che l’ex Udinese non aveva previsto e che, invece, sta vivendo tenendosi dentro la delusione. D’altra parte, fare polemiche in questo momento non sarebbe il massimo per lui, adesso che tutto l’ambiente è concentrato sulle prossime sfide che potrebbero stravolgere la stagione fin qui disputata. Ha il timore, Meret, di restare fuori dal prossimo Europeo. Il suo nome è nella lista dei probabili convocati di Roberto Mancini, ma il fatto che non abbia continuità nel giocare potrebbe essere determinante per far ricadere la scelta del ct su altri portieri tenuti in osservazione, ovvero Perin, Sirigu, Gollini e Cragno, oltre al titolare Donnarumma“.

Archivi