ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Foto – La Curva B diserta Napoli-Barcellona: “Ci sentiamo presi in giro”

curva b diserta napoli barcellona

La Curva B diserta Napoli-Barcellona. I gruppi organizzati hanno diramato una lettera in cui spiegano le proprie motivazioni e contestano la SSCN.

La lettera con cui i gruppi organizzati del Napoli contestano la decisione della Società Sportiva Calcio Napoli, ha toni duri. “Il settore popolare è l’unico luogo di aggregazione trasversale rimasto in piedi in un calcio che ormai si prospetta per soli ricchi. E ancora: ci sentiamo presi in giro come ultras, come padri, per chi lo è, e come popolo” fanno sapere gli ultras. La Cruva B diserta Napoli-Barcellona,  con gli esponenti del gruppo che spiegano: “Dopo delle innumerevoli dimostrazioni che la curva è il dodicesimo uomo in campo, ecco arrivare la ‘punizione’: i biglietti di Napoli-Barcellona a 70 euro. Ancora una volta, assistiamo ad una mancanza di sensibilità enorme della società nei confronti di questa città che ripagheremo con la nostra assenza“. L’assenza dei gruppi organizzati potrebbe pesare non poco, in una sfida col Barcellona in piena crisi.

Napoli-Barcellona senza Curva B

Publicado por napolipiu.com em Quinta-feira, 20 de fevereiro de 2020

Curva B: la contestazione

La foto del volantino della Curva B che diserta Napoli-Barcellona sta facendo il giro della città e del web. La decisione è arrivata in maniera improvvisa. I gruppi organizzati hanno voluto dare un segnale forte alla società, riprendendo una contestazione che aveva già fatto sentire pesantemente i suoi effetti sulla squadra. Un San Paolo senza tifosi diventa uno stadio qualsiasi, un catino che non incute più timore negli avversari, né forza nei giocatori. La decisione della Curva B di non essere presenti al San Paolo potrebbe essere uno svantaggio per la squadra partenopea, soprattutto in questa partita. La squadra di Gattuso si troverà ad affrontare una delle formazioni più forti del mondo, ma che in questo momento sta vivendo un momento di profonda crisi interna. Gli scontri tra dirigenti e calciatori, le polemiche sui social potrebbero essere sfruttati dal Napoli per cercare di fare l’impresa.

Archivi