TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Gattuso a Dazn:” Osimhen è un campione ma bisogna correre, avete visto cosa ha fatto Manolas?”

gattuso dazn

Gattuso a Dazn è intervenuto su Parma-Napoli. L’allenatore del Napoli ha elogiato Osimhen e ha bacchettato pubblicamente Manolas.

Gennaro Gattuso ai microfoni di Dazn, esalta Osimhen e tira le orecchie a Manolas: “Quando ha visto il recupero ha iniziato a camminare…”.

Il Napoli batte il Parma al ‘Tardini’ per due reti a zero. In goal Mertens e Lorenzo Insigne. Ma per avere la meglio sul Parma di Liverani è stato determinante l’inserimento di Osimhen ed il passaggio al 4-2-3-1.

Gattuso, intervistato da ‘DAZN’, al momento non sembra voler cambiare stabilmente modulo.

“Non bisogna stare dietro ai numeri, ma pensare ai principi di gioco. Per giocare a calcio bisogna correre. Sappiamo che Osimhen ha una marcia in più, sapevamo che nell’ultima mezz’ora poteva farci fare il salto di qualità. Devo dare un equilibrio alla squadra”.

Gennaro Gattuso tira le orecchie a Manolas per qualche errore di sufficienza nel finale di gara.

“Quando l’arbitro ha segnalato i 6 minuti di recupero Manolas ha cominciato a camminare, abbiamo regalato un calcio d’angolo. Questa squadra non deve regalare nulla. Dobbiamo tornare tra le prime quattro, stiamo giocando un calcio anomalo, si muovono pochi soldi e dobbiamo abituarci”.

Gattuso a Dazn ha elogiato Osimhen, giocatore fortemente voluto dal tecnico del Napoli e sul quale punta molto.

“Osimhen è un ragazzo che non si dimentica da dove è partito, i sacrifici che ha fatto. Si è costruito da solo. E’ un giovane con la testa di un quarantenne. Spero che non commetta degli errori.
Sappiamo che con Osimhen abbiamo un valore aggiunto, ha una marcia in più. Bisogna correre. La squadra va messa in protezione, servono i principi giusti.
Sapevamo che negli ultimi 35 minuti avrebbe potuto farci fare il salto di qualità. Giocare con Fabian e Zielinski, con 3-4 giocatori diversi, non è facile”.

Gattuso spiega il suo calcio

“Quando giocavo volevo 11 Gattuso. Bisogna dare equilibrio alla squadra. Siamo arrivati cotti. Facevamo il solletico, non c’è stato mai un attacco linea.
Da tanti anni il Napoli gioca un grande calcio, ma è una squadra che non deve concedere nulla. Voglio vedere una squadra organizzata, avanti partita dopo partita, ognuno deve mettersi a disposizione dei compagni”.

Gattuso a Dazn ha concluso affrontando l’argomento “Calciomercato”

“Tante squadre si sono rafforzate. Per la storia degli ultimi 10 anni dobbiamo tornare al quarto posto. Circolano pochi soldi sul mercato. Osimhen in età giovane ha perso sia il papà che la mamma, Osimhen è un ragazzo giovane con latesta di un 40enne.
Spero che non commetta errori, ma è tanta roba, è più forte di quello che dimostra in campo. La difesa a 4 che diventa a 3 è una novità.
Non sono preparato abbastanza per cambiare tanto. Fabian Ruiz, in fase di non possesso palla, è uno dei più forti: deve migliorare a coprire il campo, deve capire quando deve e non deve andare.
E’ stato 10 giorni in Nazionale, deve trovare maggiore brillantezza: in Nazionale qualcosa ha perso”.

Archivi