Calcio Napoli

Napoli, rosso Osimhen, dirigenti furiosi. Il retroscena a fine primo tempo. Ecco cosa rischia

Osimhen lascia il Napoli in dieci. Allo stadio Maradona il nigeriano espulso per un pugno a Heymans.

Rosso diretto a Victor Osimhen per un pugno a Heymans del Venezia. L’Arbitro Aureliano non ha dubbi e manda l’attaccante del Napoli negli spogliatoi. La decisione dell’arbitro, famoso per avere il cartellino facile non è andata giù ai dirigenti del Napoli.

ROSSO OSIMHEN, DIRIGENTI FURIOSI

Secondo quanto riporta l’edizione odierna di TuttoSport, il rosso a Osimhen ha scatenato l’ira dei dirigenti partenopei presenti in panchina con Spalletti, che alla fine del primo tempo hanno circondato il direttore di gara Gianluca Aureliano chiedendo spiegazioni sull’espulsione.

rosso osimhen
Spalletti consola Osimhen

Il rosso a Osimhen, forse, è stato un po’ troppo, però il signor Aureliano non ha potuto evitarlo e, di conseguenza, ha mandato sotto la doccia il centravanti di proprietà del Napoli. Lo stadio Maradona ha mugugnato incredulo e pure poco convinto, così come lo sono stati anche i dirigenti del Napoli, che hanno accerchiato il fischietto bolognese al termine del primo tempo”.

OSIMHEN RISCHIA TRE GIORNATE

il cartellino rosso a Osimhen sventolato da Aureliano è parso subito severo ma, come spiega il Corriere dello Sport, ci può stare visto anche il supporto del Var. Per questo motivo, l’attaccante del Napoli rischierebbe tre giornate di squalifica con tanto di assenza nel big match con la Juventus al rientro dalla sosta. C’è però un’attenuante per Osimhen. La condotta, infatti, non è violenta e per questo il Giudice Sportivo potrebbe infliggergli un solo turno di stop.

LE ULTIMISSIME SUL CALCIO NAPOLI

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.