Napoli, Mertens rifiuta il rinnovo, e il ruolo di team manager del Bari

Napoli, Mertens rifiuta il rinnovo, e il ruolo di team manager del Bari

Napoli, Mertens rifiuta il rinnovo del contratto più il ruolo di team manager del Bari. Il belga verso la MSL americana

Da quando Dries Mertens è arriva a Napoli dal PSV, come Lozano, ha conquistato tutti a suon di goal. Nessun giocatore dell’era De Laurentiis si è adattato alla vita napoletana come Mertens.

Il belga è stato soprannominato Ciro, dai napoletani, e vive la città come un comune cittadino.
A Posillipo lo conoscono tutti, e le sue cause per i più deboli lo hanno fatto entrare nell’olimpo dei giocatori più amati di sempre.

Mertens e Napoli però potrebbero presto dirsi aaddio. Sarà una separazione dolorosa per entrambe:”Se dovessi andare via da Napoli mi mancherebbero molte cose. Non firmerò per un altro club italiano, perché Napoli resterà sempre casa mia“ Ha detto il belga pochi giorni fa.

Secondo ‘Tuttosport’, Mertens, 33 anni il prossimo maggio, a fine stagione potrebbe lasciare Napoli, non avendo accettato la proposta di rinnovo di contratto avanzata dalla società di De Laurentiis.

Il Napoli avrebbe proposto a Mertens un prolungamento su base biennale, con un ingaggio di 4 milioni netti all’anno, più il ruolo di team manager del Bari al termine della sua carriera professionistica in campo. Offerta rifiutata, anche perché sul tavolo il belga sembra avere diverse proposte anche dagli Stati Uniti, dalla MLS.

Entro la fine dell’anno uno degli obiettivi personali di Mertens è quello di raggiungere sia Maradona che Hamsik tra i migliori marcatori di sempre nella storia del Napoli: è a quota 114, a -1 da Diego, mentre lo slovacco è al primo posto a 121. Poi, probabilmente, sarà addio. Reso forse ancora più amaro.

Con Mertens potrebbe lasciare anche Callejon. La Cina e Benitez aspettano lo spagnolo. Il Napoli si prepara ad una vera e propria rivoluzione.