Calciomercato Napoli

Terzino: arriva una richiesta di Luciano Spalletti al Napoli

Il tecnico punta molto sulla rosa azzurra

Luciano Spalletti sul calciomercato non ha fatto grandi richieste. Quando ha deciso di firmare per la SSCN sapeva le condizioni economiche e la volontà di Aurelio De Laurentiis. Il patron del Napoli non ha fatto mai mistero, anzi lo ha detto anche in una conferenza stampa, di puntare principalmente a vendere e rinsaldare economicamente la società partenopea. La crisi ha colpito tutti ed il Napoli si comporta di conseguenza, anche perché nuovi sponsor o contratti faraonici da poter incassare non esistono.

Luciano Spalletti è un aziendalista, ha chiesto dei rinforzi ed il Napoli vuole accontentarlo, ma il primo obiettivo è quello di tenere intatta la rosa attuale. Il tecnico non ha fatto mistero di volere qualche giocatore, ma ha sempre fatto sapere che come prima cosa vorrebbe mantenere l’attuale organico. Questo significa non perdere Koulibaly, Fabian Ruiz ed Insigne ad esempio. Nono è certo che questo si possa fare anche perché l’effetto Lukaku sul calciomercato potrebbe innescare una serie di acquisti e cessioni.

La richiesta di Spalletti

Resta comunque la volontà del Napoli di non disperdere il proprio patrimonio. Qualora dovesse essere ceduto uno dei big allora sarà fatto ad un prezzo congruo. Ecco perché fino ad ora le offerte del Manchester United per Koulibaly sono sempre state rispedite al mittente. Intanto Spalletti ha chiesto al Napoli di non cedere Alessandro Zanoli. Il giovane esterno destro si è ben comportato durante la fase di ritiro, facendo salire l’attenzione di Spalletti e del popolo azzurro. Con un terzino in più a destra il Napoli sarebbe coperto anche nel caso Di Lorenzo fosse chiamato a giocare nel ruolo di centrale di difesa, ruolo che ha già ricoperto in carriera, anche nel Napoli quando c’era piena emergenza per Gattuso.

Leggi anche

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.