napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Insigne: “Napoli, resto a vita. Sarri un traditore. Siparietto con Ancelotti”

Insigne vuole restare a Napoli a vita. Il capitano a Dimaro incontra i tifosi e critica Sarri: “è un traditore”. Poi siparietto con Ancelotti.




Lorenzo Insigne, Dries Mertens e Kostas Manolas , il Napoli ha calato il tris dei top player sul palco di Madonna della Pace a Dimaro Folgarida. I tre azzurri si sono concessi alle domande dei tifosi azzurri. Boato per tutti.

In mezzo ai cori e all’entusiasmo di Dimaro, le vecchie tensioni tra Insigne e il Napoli sembrano lontane anni luce e il capitano si riprende la piazza, la sua piazza.

INSIGNE VUOLE RESTARE A NAPOLI A VITA

Non ho mai pensato di andare via, spero di rimanere a vita al Napoli

INSIGNE CAPITANO DEL NAPOLI

Mi sono sentito sempre capitano, anche quando c’era Hamsik. Stando sempre a disposizione per accogliere e far ambientare i compagni, per aiutare il gruppo. Ora sento la responsabilità, ma è un grande onore. Sono ancora giovane, ma il mio sogno è giocare tutta la carriera al Napoli. Avere questa fascia è il sogno di ogni bambino napoletano. Io l’ho realizzato e voglio tenerla a lungo

Le parole del presidente Aurelio De Laurentiis di pochi giorni fa, suonano quantomeno come un guanto di sfida: «Lorenzo lasci da parte certi atteggiamenti infantili e si mostri maturo per essere vero leader e capitano». Insigne risponde in maniera positiva

Ho aiutato i miei compagni anche quando c’era Hamsik e continuerò a farlo: non ho interpretato male le parole presidente, piuttosto le ho viste come una carica per dare di più

INSIGNE E IL SIPARIETTO CON ANCELOTTI

Ancelotti, seduto in prima fila, prende il microfono: «Buonasera, sono Carlo da Reggiolo, Come mai in Nazionale con un modulo diverso giochi meglio?»

Risate. Lorenzo risponde a tono: “Lo sai la colpa è sempre dell’allenatore...”. E poi aggiunge su un’altra domanda: “Il difetto di Ancelotti? Il modulo. ScherzoAncelotti è un signore, sia con noi calciatori che con lo staff. Ha un carattere stupendo. La verità è che abbiamo trascorso un anno insieme e un difetto non gliel’ho ancora trovato”.

Siparietti a parte, la questione tattica resta: ma il passaggio al 4-2-3- 1, probabilmente, porterà novità interessanti.


SARRI TRADITORE

Sapete come la penso. Per noi napoletani che sia andato alla Juve è stato un tradimento. Di lui non mi va più di parlare. Dobbiamo cercare di batterlo in campo. Perché noi vogliamo vincere

INSIGNE CHIAMA JAMES

I campioni saranno sempre i benvenuti a Napoli”.

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. AccettoLeggi di più