Calcio NapoliTutto Napoli

Insigne: “Napoli, resto a vita. Sarri un traditore. Siparietto con Ancelotti”

Insigne vuole restare a Napoli a vita. Il capitano a Dimaro incontra i tifosi e critica Sarri: “è un traditore”. Poi siparietto con Ancelotti.




Lorenzo Insigne, Dries Mertens e Kostas Manolas , il Napoli ha calato il tris dei top player sul palco di Madonna della Pace a Dimaro Folgarida. I tre azzurri si sono concessi alle domande dei tifosi azzurri. Boato per tutti.

In mezzo ai cori e all’entusiasmo di Dimaro, le vecchie tensioni tra Insigne e il Napoli sembrano lontane anni luce e il capitano si riprende la piazza, la sua piazza.

INSIGNE VUOLE RESTARE A NAPOLI A VITA

Non ho mai pensato di andare via, spero di rimanere a vita al Napoli

INSIGNE CAPITANO DEL NAPOLI

Mi sono sentito sempre capitano, anche quando c’era Hamsik. Stando sempre a disposizione per accogliere e far ambientare i compagni, per aiutare il gruppo. Ora sento la responsabilità, ma è un grande onore. Sono ancora giovane, ma il mio sogno è giocare tutta la carriera al Napoli. Avere questa fascia è il sogno di ogni bambino napoletano. Io l’ho realizzato e voglio tenerla a lungo

Le parole del presidente Aurelio De Laurentiis di pochi giorni fa, suonano quantomeno come un guanto di sfida: «Lorenzo lasci da parte certi atteggiamenti infantili e si mostri maturo per essere vero leader e capitano». Insigne risponde in maniera positiva

Ho aiutato i miei compagni anche quando c’era Hamsik e continuerò a farlo: non ho interpretato male le parole presidente, piuttosto le ho viste come una carica per dare di più

INSIGNE E IL SIPARIETTO CON ANCELOTTI

Ancelotti, seduto in prima fila, prende il microfono: «Buonasera, sono Carlo da Reggiolo, Come mai in Nazionale con un modulo diverso giochi meglio?»

Risate. Lorenzo risponde a tono: “Lo sai la colpa è sempre dell’allenatore...”. E poi aggiunge su un’altra domanda: “Il difetto di Ancelotti? Il modulo. ScherzoAncelotti è un signore, sia con noi calciatori che con lo staff. Ha un carattere stupendo. La verità è che abbiamo trascorso un anno insieme e un difetto non gliel’ho ancora trovato”.

Siparietti a parte, la questione tattica resta: ma il passaggio al 4-2-3- 1, probabilmente, porterà novità interessanti.


SARRI TRADITORE

Sapete come la penso. Per noi napoletani che sia andato alla Juve è stato un tradimento. Di lui non mi va più di parlare. Dobbiamo cercare di batterlo in campo. Perché noi vogliamo vincere

INSIGNE CHIAMA JAMES

I campioni saranno sempre i benvenuti a Napoli”.

https://www.youtube.com/watch?v=HpK_lTkrh2M

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.