Fedele: “Ibrahimovic vale tutti gli attaccanti del Napoli messi insieme. De Laurentis ha capito una cosa importante”

Fedele Ibrahimovic

Secondo Ernico Fedele, Ibrahimovic vale tutti gli attaccanti del Napoli messi insieme. L’opinionista elogia De Laurentiis e la strategia societaria.

De Laurentiis da Salisburgo, dove è al seguito del Napoli per la sfida di Champions alla Red Bull Arena, ha aperto ad un possibile arrivo di Ibra in azzurro.

Le parole del presidente azzurro hanno scatenato la fantasia di tifosi e professionisti del pallone.

Del possibile arrivo di Ibrahimovic  alla corte di Carlo Ancelotti ne ha parlato, ai microfoni di Radio Marte l’agente dei fratelli Cannavaro, Enrico Fedele:

Ibrahimovic è un giocatore che nonostante l’età fa la differenza. Vale tutti gli attaccanti messi insieme: il Napoli con lui sarebbe Meret, Koulibaly, Ibra e altri 8 giocatori.

De Laurentiis era convinto che col gioco potesse colmare il gap con la Juve, ma il gioco non c’è.

L’evoluzione del cacio c’è stata anche sulla mentalità e la strategia e De Laurentis ha capito che bisognava rivedere l’immagine, non mettere clausole inaccessibili e a ciò va aggiunta la lungimiranza del decreto crescita.

Ancelotti voleva farsi passare uno sfizio: James Rodriguez, De Laurentiis però ha fatto bene a non prenderlo, ma Ibra potrebbe farselo passare perché verrebbe a costare meno di 2 milioni di euro.

Detto questo, il terzino sinistro e il centrocampista vanno presi ugualmente“.

Fedele ha poi aggiunto: “Si stanno verificando le situazioni che tutti noi avevamo visto tempo fa. Ghoulam, Mertens, Milik, Younes, Insigne, sono 5 casi che fanno capire il malumore perché c’è chi gioca poco, chi vuole una squadra più competitiva.

Quando il giocatore si vede utilizzato in un posto non suo e le sue performance non sono ottimali, sa che non può chiedere un aumento e che il suo valore diminuisce“.

false
Leggi Anche
napoli quote champions
Napoli, i bookmaker non credono alla qualificazione in Champions. Ecco le quote