Primo Piano

Scontri Napoli, un tifoso dell’Eintracht: “Napoli fa paura, ci poteva scappare il morto. Mai affrontati ultras così agguerriti”

La Gazzetta dello Sport ha riportato alcuni retroscena sugli scontri  di Napoli tra ultras azzurri e quelli dell’Eintracht Francoforte.

La trasferta degli ultras dell‘Eintracht Francoforte a Napoli per la partita di calcio contro il Napoli si è rivelata una giornata di caos e violenza. Secondo un tifoso presente alla partita, si è trattato di una vera e propria guerra. La situazione è stata descritta in dettaglio dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport.

La giornata è iniziata in modo relativamente tranquillo, con i tifosi dell’Eintracht che hanno proceduto in un corteo pacifico. Ma poi tutto è degenerato. Nel pomeriggio, i tifosi tedeschi erano a Piazza del Gesù a mangiare e bere quando gli ultras napoletani hanno cercato di organizzarsi in gruppetti per assaltare i “nemici”. Ciò ha portato a uno scontro violento tra le due fazioni, con le forze dell’ordine che hanno fatto fatica a mantenere il controllo della situazione.

Durante gli scontri sono state utilizzate sedie e tavolini dei locali, pietre e lancio di petardi e fumogeni. Una volante della Polizia è stata colpita e ha preso fuoco, diversi agenti sono rimasti feriti. È stata una mezz’ora di inferno, che ha lasciato tutti sotto shock.

Napoli fa paura

I tifosi dell’Eintracht si sono radunati nel centro storico, mentre i napoletani si sono avvicinati in duecento con spranghe, bombe carta e torce. Dopo diversi tentativi, sono riusciti a sorprendere alle spalle le forze dell’ordine, portando al collasso della macchina della sicurezza. È stato un momento di caos e distruzione, che ha spinto molti tifosi tedeschi a commentare sui social network di aver rischiato tanto a Napoli, e di non aver mai affrontato ultras così agguerriti come quelli del Napoli.

Napoli fa paura, all’inizio sembrava che potessimo agire senza preoccupazioni. Ma poi quando sono arrivati gli ultras del Napoli al centro storico è scoppiata la guerra. Dopo gli scontri siamo tornati in albergo e abbiamo deciso di non muoverci più”, si legge sui social.

Abbiamo rischiato tanto a Napoli, ci poteva scappare il morto. Mai affrontati ultras così agguerriti come quelli del Napoli”.

Il Questore di Napoli, Alessandro Giuliano, ha parlato in conferenza stampa per commentare gli eventi della giornata. Ha rivelato che il numero di arresti è salito ad otto, e ha sottolineato che la situazione è stata difficile da gestire fin dal primo gruppo di ultras tedeschi che è arrivato in città. Nonostante le difficoltà, le forze dell’ordine hanno lavorato con straordinaria professionalità per gestire la situazione e limitare i danni.

De Laurentiis: “Eintracht tifo da Serie C. Ieri ‘Maradona’ come uno stadio inglese”

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.