Repubblica -Tensione in casa Napoli. I giocatori riceveranno una raccomandata. La situazione

tensione napoli

Tensione in casa Napoli. Clima pesante a Castel Volturno, dove la vigilia di Milan-Napoli è scivolata via in un clima teso.

La sfida con il Milan rappresenta per il calciatori del Napoli anche l’occasione per scrollarsi di dosso la tensione accumulata negli ultimi giorni. La squadra ha fatto quadrato con Carlo Ancelotti, ma resta ancora in rotta di collisione con la società.

Le parole di Edo De Laurentiis hanno rischiato di frantumare in maniere irreversibile il rapporto.

Secondo quanto riferisce il quotidiano La Repubblica il ritorno in campo del Napoli ha tutta l’aria di un pericoloso balzo nel buio, dopo la parentesi paradossalmente autolesionistica della sosta.

Le ultime due settimane sono scivolate in un’assurda condizione di stallo, in cui non è stato fatto alcun tentativo davvero concreto per porre rimedio alla separazione in casa tra De Laurentiis e i giocatori.

Gli azzurri si presenteranno alla cruciale resa dei conti di San Siro con il Milan in una situazione di totale precarietà, che trasformerà in un vero e proprio viaggio della speranza la trasferta dei duemila fedelissimi al seguito.

Nessuno può scommettere sul tipo di reazione di Insigne e compagni, a cui la società ha intanto congelato addirittura i pagamenti dell’ultima mensilità dello stipendio.

Il presidente chiederà lunedì (al suo ritorno in Italia) la decurtazione fino al 25 per 100 con una raccomandata. Si tratta di un passaggio formale, ma è emblematico del clima pesante che si respira a Castel Volturno.

La vigilia della gara contro il Milan di Pioli è scivolata via in un clima di tensione. Dietro l’angolo c’è la prospettiva di una incandescente battaglia legale, nonostante gli sforzi di Ancelotti per esorcizzare i veleni.

<script data-wid=”auto” type=”text/javascript” src=”https://ads.viralize.tv/display/?zid=AADTQ2jGwURUUOhX”></script>