Reja: “Sarà dura per il Napoli contro l’Atalanta. Hamsik? gli chiedo di portarmi il vino”

Edoardo Reja ex allenatore di Atalanta e Napoli, ha parlato della sfida del San Paolo e del ritorno di Marek Hamsik

Il Napoli  è pronto a sfidare l’Atalanta al san Paolo. La squadra azzurra reduce dal pareggio contro la SPAL ha perso per tutta la stagione Malcuit. Ancelotti ha diramato la lista dei convocati, ci sono due ritorni importanti, in grado di far respirare la squadra.

La squadra di Gasperini arriva al San Paolo forte dei sette goal rifilati all’Udinese.  Al San Paolo ad assistere alla sfida ci sarà anche Marek Hamsik.

Chi conosce bene i due ambienti è Edoardo Reja, ex allenatore di Napoli e Atalanta. Il tecnico ha parlato della sfida del San Paolo e del ritorno di Hamsik ai microfoni di Marte Sport Live:
Domani sarà dura per il Napoli perché l’Atalanta è la squadra più in forma in questo momento. L’Inter ha dimostrato di essere la prima concorrente della Juve, ma siamo appena all’inizio ed il campionato ancora non vive il momento decisivo.
Certo, non bisogna perdere la distanza dalla vetta, ma il campionato è agli inizi.
Se l’Atalanta non la affronti col piglio giusto ti mette in difficoltà e il Napoli che ha problemi anche in fase difensiva deve mettere grande attenzione.
Gli azzurri dovranno mettere in campo grandissima intensità e non lasciare spazi all’Atalanta. 
El Papu non so dove giocherà, ma sta benissimo e anche quando ero all’Atalanta, la nostra salvezza è passata anche attraverso le sue prestazioni“. 


Reja su Napoli-Atalanta ha poi aggiunto: “Sento alcune lamentele circa il turnover di Ancelotti, ma sei costretto a farlo quando giochi ogni 3 giorni.

Hysaj può essere particolarmente utile in questo periodo e me lo auguro. 

Il vino Hamsik non l’ho ancora assaggiato. Marek, se mi ascolti portami una bottiglia! Hamsik a Napoli ha avuto un rendimento straordinario, ha fatto la storia degli ultimi 10 anni del club”