TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

La vendetta di Nicchi e Rizzoli contro De Laurentiis. Il patron del Napoli ha pagato a caro prezzo. I dettagli

Nicchi Rizzoli De Laurentiis

Nicchi e Rizzoli contro De Laurentiis. Il produttore osò ribellarsi agli arbitri. La rappresaglia degli Intoccabili fu, ed è, spietata.

Il rigore assegnato al Milan dal Var Rocchi e dall’arbitro La Penna di Roma, secondo Paolo Ziliani è solo l’ultimo atto di una vendetta scientifica messa in atto da Nicchi e Rizzoli. I partenopei  in questo “strano”campionato si sono visti negare ben 16 rigori netti, una enormità se paragonati ai 15 assegnati alla Lazio. Gli azzurri sono la squadra meno tutelata dagli arbitri e nella classifica virtuale, cioè senza errori arbitrali, occuperebbero la quarta posizione alle spalle dell’Atalanta.

Il duo Nicchi-Rizzoli, stando a quanto afferma Ziliani, hanno messo in atto una vera e propria rappresaglia contro Aurelio De Laurentiis, reo di aver criticato l’operato degli arbitri, in particolar modo, a far scattare la “vendetta” sarebbero state le parole proferite dal patron dopo Napoli-Atalanta del 30 Ottobre scorso.

DE LAURENTIIS CONTRO NICCHI E RIZZOLI

De Laurentiis dopo quella partita, passata alla storia per gli “orrori arbitrali” disse: “Il signor Rizzoli e il signor Nicchi, se continuano così, finiranno per trovarsi 80 milioni di tifosi stanchi di questa prosopopea. Per rispetto verso chi ha dato tutto in campo, per i tifosi, per tutti noi che manteniamo questo carrozzone, è giusto far vedere cosa è successo al Var e cosa si sono detti Giacomelli e gli altri. L’intoccabilità di Rizzoli e degli arbitri è insopportabile. Ma poi come si fa a espellere un signore come Carlo Ancelotti che si trova a che fare con un arbitro che non sa fare il suo mestiere. Io se volesse lasciare l’Italia lo capirei. Era abituato in Inghilterra che è un altro mondo. I soldi li mettiamo noi per questo calcio malato e abbiamo il diritto di sapere come funzionano le cose, senza che calino dall’alto. In sostanza chiedo rispetto e chiarezza, soprattutto a Nicchi e Rizzoli: che ci mettano la faccia. Loro diranno che ce la mettono, ma sono solo dei pessimi attori”.
De Laurentiis aggiunse: “Bisognerebbe fare tabula rasa e mandare tutti a casa. Tutti gli arbitri dovrebbero essere stranieri, ben pagati e gestiti dalla Lega di A”.

ZIILIANI RIZZOLI E NICCHI PUNISCONO IL NAPOLI

Paolo Ziliani su Twitter è tornato sulla questione De Laurentiis, Nicchi e Rizzoli. Il giornalista del Fatto Quotidiano ritiene che l’AIA abbia voluto punire il Napoli dopo le dichiarazioni del patron partenopeo

“Ma la punizione a De Laurentiis (quindi al Napoli) per il delitto di lesa maestà commesso contro Nicchi e Rizzoli, mandati giustamente al diavolo per la loro inettitudine (eufemismo), quando scade? La stagione prossima?”

Ziliani aggiunge: “De Laurentiis si era accorto subito del pericolo cui esponeva il Napoli dopo le accuse a Nicchi e Rizzoli: cercò di intervenire, ma la rappresaglia degli Intoccabili fu, ed è, spietata“.

L’unica cosa certa in tutto questo bailamme è che il Napoli si ritrova con 16 rigori negati, che le pay tv hanno perso oltre 3 milioni di abbonati e cosa più importante gli arbitri di serie A sono totalmente impreparati. Fatti questi incontrovertibili aldilà di qualsiasi teoria del complotto.

Archivi