Il Mattino – Lozano goal senza abbracci. Ecco cosa hanno fatto i compagni. Cazzotto ai tifosi

lozano goal

Il gol senza abbracci di Lozano contro il Milan diventa un mistero. Ennesimo cazzotto al morale dei tifosi azzurri

NAPOLI. Cosa succede al gruppo azzurro? i giocatori del Napoli, i veterani in particolare, per tanti anni sono stato uniti e coesi, quasi fratelli, oggi sembrano undici estranei che portano la stessa maglietta.

Il goal di Hirving Lozano  contro il Milan aveva dato l’impressione  che la maledizione fosse finita, il pareggio quasi immediato di Bonaventura, prima rete dopo 412 giorni, ha riportato tutti sulla terra.

Sul goal di Lozano c’è un retroscena  che in pochi hanno notato. Il messicano è stato snobbato dai compagni dopo la rete del momentaneo vantaggio.

IL GOAL DI LOZANO SENZA ABBRACCI

Secondo quanto riporta il quotidiano il Mattino, per Lozano il secondo goal stagionale è stato una festa triste. Dopo aver bucato Donnarumma, tutto sembra presagire una serata da sogno per Lozano, al quale però basta un attimo per atterrare bruscamente sulla terra.
La gioia per il gol del vantaggio dura poco (non solo per il pari repentino di Bonaventura), perché dopo il primo attimo di esultanza, Hirving si guarda attorno e si ritrova solo Elmas e Hysaj che sono arrivati ad abbracciarlo.

Niente mucchio selvaggio per festeggiare un gol che potrebbe voler dire tanto, anzi tantissimo. Perché il momento del Napoli è delicato. Un gol così pesante potrebbe rappresentare una svolta importante in chiave campionato ma anche in chiave Champions, visto che mercoledì ci si gioca tanto a Liverpool. Ma niente.

Solo qualche minuto dopo arriva Insigne per dare un “cinque” al compagno di reparto. Un gesto da capitano, forse anche doveroso.

Strano, ma vero. Nulla a che fare con quella corsa selvaggia di Insigne a Salisburgo. Quasi 100 metri dopo il gol decisivo per andare ad abbracciare Carlo Ancelotti.

A San Siro, però, non si è visto nulla di tutto ciò. Un gol che sblocca il risultato ma lascia il gruppo in una situazione di stallo totale. La mancata esultanza getta ulteriori ombre sul momento di totale sbandamento dello spogliatoio.

Sembra, infatti, che ogni calciatore sia un corpo estraneo al resto del gruppo, e quell’esultanza ghiacciata al goal di Lozano ne è la cartina al tornasole.

ENNESIMO CAZZOTTO MORALE AI TIFOSI

Di gruppo non si è visto nulla: prima, durante e dopo l’esultanza (triste) di Lozano per il goal del momentaneo vantaggio.

Forse soprattutto, su questo dovrà lavorare Carlo Ancelotti, perché ritrovare l’unità del gruppo sembra essere la priorità assoluta per il suo Napoli.

Solo grazie all’unione e alla compattezza di tutti si potranno ritrovare anche i risultati, quelli che oramai latitano da troppo tempo.

Vedere Lozano solo soletto dopo il goal di San Siro è l’ennesimo cazzotto al morale dei tifosi azzurri.